Manifestazione in memoria del cane ucciso: la proprietaria si dissocia

Un corteo era stato organizzato per giovedì pomeriggio. Rosa Epifani: "Non ho dato il mio consenso alle associazioni"

CAROVIGNO – Rosa Epifani, proprietaria di Remì, il cane ucciso con una fucilata per le vie di Carovigno, non dà il proprio consenso alla manifestazione in memoria del suo  a quattro zampe. La Epifani prende le distanze dal corteo organizzato dalle associazione animaliste per il pomeriggio di giovedì 7 febbraio a partire da via Mascagni, la strada in cui si è consumato il gesto di brutale follia.

La notizia della manifestazione era stata divulgata nella serata di lunedì (4 febbraio) tramite un post pubblicato sulla pagina Facebook dell’associazione Oipa. La proprietaria della bestiola, contattata da BrindisiReport, fa sapere di aver appreso dell’iniziativa solo dai mezzi di informazione.

“E’ ancora troppo presto – dichiara – per fare una manifestazione. Le indagini sono ancora in corso e non è ancora stata effettuata l’autopsia. Sono favorevole a una manifestazione in ricordo di Remì, ma i tempi non sono ancora maturi”. La Epifani si è dissociata tramite una lettera inoltrata alla questura di Brindisi, alla stazione dei carabinieri dei Carovigno e al sindaco di Carovigno. A questo punto, sono concrete le possibilità che la manifestazione venga annullata 

Potrebbe interessarti

  • Blatte e scarafaggi, come allontanarli

  • Anguria, antiossidante: proprietà, benefici e controindicazioni

  • Stp: rinnovate tutte le corse per le marine della provincia

  • Cicloturismo a Brindisi e provincia: le associazioni crescono

I più letti della settimana

  • Tragedia in campagna: donna rimane incastrata in una vecchia fornace, muore in ambulanza

  • Incidente mortale sul cavalcavia: condannato per omicidio stradale

  • Frattura il naso e lo zigomo alla fidanzata, soccorsa da automobilista

  • Furgone imbottito di marijuana: 218 chili, un arresto

  • Chiuso sulla costa ristorante avviato senza autorizzazione comunale

  • Brindisi Multiservizi: ecco la graduatoria degli idonei all'assunzione

Torna su
BrindisiReport è in caricamento