A Francavilla Fontana partono due azioni contro la povertà

Pronto l'avviso pubblico per il Market Solidale. Anche un progetto per raccolta di generi alimentari e farmaci

FRANCAVILLA FONTANA - L’amministrazione comunale di Francavilla Fontana prosegue il cammino intrapreso alla fine del 2018 per l’introduzione di un Market Solidale della Città degli Imperiali. Nei giorni scorsi è stato pubblicato l’avviso pubblico rivolto alle organizzazioni del Terzo Settore per la costituzione di una rete sociale che dovrà occuparsi della gestione di questo nuovo strumento di inclusione che avrà la funzione di sostenere persone singole o nuclei familiari che versano in una condizione di difficoltà economica.

Al Market Solidale potranno accedere famiglie con minori, adulti ed anziani in condizione di temporanea fragilità economica, lavorativa e sociale, residenti sul territorio comunale. L’avviso pubblico è rivolto a enti, organizzazioni no profit e del Terzo Settore operanti sul territorio comunale che vogliano costituire una rete finalizzata alla creazione del Market. L’amministrazione Comunale contribuirà con 7 mila euro per l’avvio dell’iniziativa.

MARIA-PASSARO-2“Il Market Solidale nasce con l’intento di fornire un servizio migliore a chi ha bisogno di un supporto materiale per andare avanti – dichiara l’assessore alle Politiche Sociali e vice sindaco Maria Passaro – l’amministrazione con la creazione di questo market intende fornire un porto sicuro a cui possono rivolgersi singoli e nuclei familiari in situazione di difficoltà. Il nostro auspicio è che tutte le associazioni, enti e organizzazioni del terzo settore che costituiranno questa rete riescano a collaborare mantenendo la loro vocazione specifica, facendo aumentare la qualità del servizio offerto”.

Nelle scorse ore, inoltre, l'Ambito Territoriale Sociale di Francavilla Fontana ha presentato la proposta progettuale "Tavola Rotonda" che si propone di contrastare la povertà alimentare e sanitaria creando una rete di solidarietà dinamica e stabile tra mondo profit, no profit e pubblico (modello di sussidiarietà circolare), dove il bene invenduto acquista un valore socio-assistenziale e il suo recupero ha ricadute positive di sostenibilità a livello ambientale, economico, sociale e sanitario.

Il cuore del progetto è dato dalla creazione di una app, denominata  “Tavola Rotonda”, che ha come obiettivo quello di rendere la comunicazione tra Enti appartenenti sia alla sfera pubblica che privata, mondo profit e no profit, e beneficiari diretti più agevole e soprattutto immediata.

GIUSEPPE-BELLANOVA-2“Con questo progetto il nostro Ambito dà il via ad un processo virtuoso che porta a vantaggi per tutti – dichiara il vice presidente dell’Ambito Territoriale Sociale di Francavilla Fontana, Giuseppe Bellanova – si tratta di combinare in maniera inedita l’eccesso di offerta delle attività commerciali e la domanda insoddisfatta di bisogni primari di una fascia di cittadini che versa in condizioni di difficoltà. È una strategia che produce vantaggi per chi ne beneficia, per chi offre e per l’ambiente. Grazie alla app la gestione della rete sarà semplice, veloce e sempre aperta”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Una marea umana contro le mafie: grande mobilitazione a Brindisi

  • Attualità

    Traffico merci: al via collegamento tra binari portuali e Rete ferroviaria italiana

  • Cronaca

    Schiaffi e calci alla moglie incinta: arrestato dai carabinieri

  • Salute

    "Giornata della Solidarietà": gadget Happy Casa per chi dona il sangue

I più letti della settimana

  • Scu, estorsioni alla festa patronale: condanne ridotte in Appello

  • Attaccati e feriti da pitbull, cavalla sbalza il padrone e fugge in paese

  • Scontro fra ambulanza e auto all'incrocio semaforizzato: tre feriti

  • Abusi sessuali su un ragazzino di 12 anni: arrestato 70enne

  • Giovane disoccupata voleva lanciarsi nel vuoto, bloccata da passante

  • E alla spiaggia della polizia compare una colmata sugli scogli

Torna su
BrindisiReport è in caricamento