Regione Puglia: avviso per finanziamento di proposte partecipative

Nell'ambito del Programma annuale della partecipazione della Regione Puglia. Scadenza presentazione domande,lunedì 31 gennaio 2019

E’ stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia l'avviso pubblico per la selezione delle proposte di processi partecipativi da ammettere a sostegno regionale nell'ambito del Programma annuale della partecipazione della Regione Puglia. La data di scadenza presentazione domande è fissata per lunedì 31 gennaio 2019, ore 12.

Le finalità generali perseguite dall'avviso sono le seguenti: integrare il Programma annuale della partecipazione ai sensi della legge regionale; promuovere la partecipazione come forma ordinaria di amministrazione e di governo della Regione in tutti i settori e a tutti i livelli amministrativi; garantire la partecipazione alla programmazione strategica della Regione Puglia, quale strumento fondamentale di indirizzo e di orientamento delle politiche pubbliche regionali.

E ancora: promuovere attività formativa sui temi della partecipazione, legalità, Costituzione italiana, ordinamento e politiche dell'Unione europea; garantire la partecipazione per lo svolgimento di attività di interesse generale e di cura dei beni comuni; promuovere una cultura della responsabilità sociale condivisa in ogni ambito; creare maggiore inclusione e coesione sociali, superando i divari territoriali, digitali, culturali, sociali ed economici e promuovere la parità di genere.

Le altre finalità: garantire il valore strategico della gestione sostenibile dei conflitti sociali e ambientali legati alle scelte di sviluppo del territorio; incrementare l'impegno democratico e il tasso di democraticità delle decisioni sul territorio regionale; promuovere la capacità associativa e di stare in rete degli attori territoriali e degli enti locali, quali i rappresentanti delle collettività locali, i rappresentanti delle organizzazioni dei datori di lavoro e dei lavoratori dipendenti e di altri attori della società civile, in particolare nei settori socioeconomico, civico, professionale, culturale e scientifico; valorizzare e diffondere le nuove tecnologie dell'informazione e della comunicazione come strumenti al servizio della partecipazione democratica dei cittadini.

Chi può presentare un progetto. La partecipazione è un diritto della collettività. Possono liberamente e autonomamente candidare un progetto tutti i cittadini, costituiti in forma associata, residenti nella Regione Puglia e i soggetti privi di scopo di lucro o con finalità mutualistiche e non speculative che abbiano la propria sede nel territorio pugliese. In particolare, i soggetti che possono presentare un progetto sono: le scuole, le università ed i centri di ricerca; enti del terzo settore di cui al D.lgs. 117/2017; comitati di cittadini costituiti con atto formale; enti associativi non a scopo di lucro, non rientranti nel Terzo settore; le associazioni di categoria datoriali presenti nel Cnel; sindacati, partiti e movimenti politici; enti locali, anche in forma associata, o altra pubblica amministrazione; cooperative di comunità.

Importi dei contributi. Il finanziamento massimo regionale per singolo progetto ammesso è pari a 20.000 euro e il contributo regionale non può superare l'80% del costo complessivo della proposta. Ogni proposta - pena la non ammissibilità – dovrà essere obbligatoriamente cofinanziata dal soggetto proponente ed eventuali partner, almeno per il 20% del suo costo complessivo, nelle forme e nelle modalità di cui all'avviso allegato.

Termini e modalità presentazione domanda. L'istanza, a pena di esclusione, e la relativa documentazione dovranno essere trasmesse, tramite PEC, alla Regione Puglia - Ufficio Partecipazione all'indirizzo PEC partecipazione.regione@pec.rupar.puglia.it . Nell'oggetto della mail sarà obbligatorio riportare la dicitura "Avviso di selezione delle proposte di processi partecipativi da ammettere a sostegno regionale nell'ambito del Programma annuale della partecipazione della Regione Puglia", pena l'esclusione. I richiedenti dovranno utilizzare, pena l'esclusione, la modulistica prevista dal bando. La mancata presentazione della documentazione richiesta, nonché il riscontro, a seguito di accertamento d'ufficio, di presentazione di falsa dichiarazione e/o falsa documentazione, determina la decadenza di ogni forma di sostegno regionale.

La presentazione delle proposte progettuali potrà avvenire: a partire dalla pubblicazione dell'avviso nel Burp ed entro e non oltre le ore 12 del 31 gennaio 2019; o, alternativamente a partire dall'1 maggio 2019 ed entro e non oltre le ore 12 del 31 maggio 2019. Le istanze presentate alla prima scadenza e non ammesse a contributo potranno essere ripresentate alla seconda scadenza. Per richiedere informazioni di dettaglio sui contenuti dell'avviso pubblico scrivere a: partecipazione@regione.puglia.it .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Banditi nel McDonald's del Brin Park affollato di bambini

  • Incendio in un condominio, in salvo persone bloccate

  • Lite fra vicini sfocia nel sangue: uomo preso a sprangate in testa

  • Sorpreso in piazza con 21 grammi di cocaina: arrestato brindisino

  • Oltre 40 grammi di cocaina nascosti in cucina: arrestato un operaio

Torna su
BrindisiReport è in caricamento