Ecotecnica, dipendenti sospesi tornano al lavoro

Dopo l'incontro in prefettura, la decisione dell'azienda titolare del servizio di raccolta dei rifiuti

 BRINDISI - Stop alla protesta e al presidio del Monumento al Marinaio d'Italia: i dipendenti della società Ecotecnica domani torneranno al lavoro, dopo essere stati sospesi in via cautelare dall'azienda titolare del servizio di raccolta dei rifiuti, in applicazione delle disposizioni antimafia. Quella sospensione è stata "congelata". Si tratta di 13 persone alle quali la lettera era stata notificata all'esito degli accertamenti delegati a un organismo di vigilanza. Le verifiche avevano portato alla scoperta di precedenti penali, risalenti anche a 25 anni addietro, nella maggior parte dei casi legati al contrabbando.

La decisione è stata assunta a conclusione dell'incontro che si è tenuto oggi pomeriggio in Prefettura. Tecnicamente il procedimento resta aperto, ma i dipendenti potranno rientrare al lavoro perché è stata raggiunta l'intesa sul differimento del termine entro il quale ogni operaio potrà presentare documenti utili a chiarire la propria posizione (90 giorni). "La ragionevolezza ha preso corpo e ragione", dice Roberto Aprile per il Cobas. L'esponente sindacale ha seguito passo dopo passo la vicenda dei dipendenti, sottolineando il concreto rischio che dalla sospensione cautelare si potesse arrivare al licenziamento. 

"Una gioia incontenibile è scoppiata alla fine dell'incontro tra i lavoratori interessati,  colleghi venuti a loro sostegno e hanno indirizzato applausi un po' a tutti i protagonisti della riunione", racconta. "Una sorta di riappacificazione anche con la azienda: alla sospensione dei provvedimenti seguirà un processo di discussione interna azienda-sindacati sulla applicazione della legge 231/2001 . Gli approfondimenti porteranno quasi sicuramente ad un superamento delle regole interne di Ecotecnica, approvate recentemente  che penalizzano i lavoratori che in passato hanno avuto problemi con la giustizia"

Potrebbe interessarti

  • Stp: rinnovate tutte le corse per le marine della provincia

  • Farmaci generici e farmaci di marca: sono uguali?

  • Come organizzare una cena a buffet a casa

  • Estate in giardino: le piscine interrate, costi e tipologie

I più letti della settimana

  • Cadavere di un uomo nella zona industriale: trovata pistola, un colpo al petto

  • Ritrovato il giovane mesagnese scomparso a Milano ad aprile scorso

  • Vessata per 18 anni dal marito e dalla suocera: l'incubo di una donna

  • Tir si ribalta, poi tamponamento a catena: doppio incidente sulla statale

  • Messaggi su Facebook, lite in famiglia sulla spiaggia: cinque denunce

  • Tamponamento sulla superstrada: tre feriti, anche una bambina. Auto distrutte

Torna su
BrindisiReport è in caricamento