Matrimoni, il Comune cerca sedi private per la celebrazione dei riti civili

L’invito è rivolto agli operatori proprietari di strutture di particolare pregio storico, architettonico, artistico, ambientale destinate ad uso privato o adibite ad uso pubblico

BRINDISI – Il Comune di Brindisi cerca sedi private per la celebrazione di matrimoni civili. Con delibera di giunta del 12 dicembre 2018, è stato pubblicato dall’amministrazione un avviso pubblico per la ricerca di manifestazioni di interesse per il riconoscimento di strutture private da destinare permanentemente alla celebrazione di matrimoni civili.

L’invito è rivolto agli operatori proprietari di strutture di particolare pregio storico, architettonico, artistico, ambientale destinate ad uso privato o adibite ad uso pubblico, come sale ricevimenti, strutture turistico-ricettive, beni monumentali, architettonici o naturalistici aperti alla fruizione e alle visite.

L’autorizzazione può essere richiesta anche per aree esterne agli immobili proposti come giardini, aree verdi, piscine solo ed esclusivamente se tali aree possano considerarsi “pertinenza funzionale” dell’edificio principale dove dovrà essere data la titolarità di “sede comunale”.

Le domande dovranno essere inviate entro le ore 12 dell’11 marzo 2019 a mezzo pec (ufficioprotocollo@pec.comune.brindisi.it) o con raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo: Comune di Brindisi, piazza Matteotti, 1 - 72100 Brindisi.

Sul sito del Comune di Brindisi sono stati pubblicati la domanda di ammissione e i requisiti richiesti. Maggiori informazioni possono essere reperito sul sito internet:  https://www.comune.brindisi.it/po/mostra_news.php?id=599&area=H

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale sulla superstrada: lunedì i funerali del dipendente comunale

  • Omicidio Carvone: nuovi arresti per una sparatoria

  • Violento scontro fra auto e scooter a Brindisi: grave un 15enne

  • Bollo auto non pagato: condono per importi fino a 1000 euro

  • Schiva una coltellata e costringe il bandito a mollare il bottino

  • Minacce e fucilata tra i bambini prima dell'agguato mortale

Torna su
BrindisiReport è in caricamento