Affido familiare: la collaborazione fra servizi sociali, scuola e tribunale

Questo il tema di un convengo organizzato dal servizio Affidamento familiare minori dell’Ambito Brindisi – San Vito dei Normanni

BRINDISI - “La sofferenza di un bambino richiama all’urgenza di una risposta che spesso prende le forme di un intervento che va ben pensato. Quando questa risposta è l’affido familiare si è puntato sulla forza di un sistema relazionale che vede in due elementi costitutivi la sua potenza: l’accoglienza e la famiglia”.

Si è svolto ieri, 16 maggio, un seminario organizzato dal servizio Affidamento familiare minori dell’Ambito Brindisi – San Vito dei Normanni (gestione cooperativa Genesi), in collaborazione con i nove istituti comprensivi di Brindisi e si inserisce nell’ambito del “Patto per la scuola” istituito, alcuni anni fa, tra scuola e Comune di Brindisi. 

Il seminario si è tenuto presso l’aula universitaria di Palazzo Granafei Nervegna dalle ore 15.30 alle ore 18.30 e ha visto la partecipazione dell’assessore ai Servizi Sociali, Isabella Lettori, l’assessore ai Servizi Sociali di San Vito dei Normanni, Maddalena Gaeta. Sono intervenuti: il preside del comprensivo Bozzano e capofila del “Patto per la scuola”, Girolamo D’Errico, Anna Maria Casaburi, giudice onorario presso Tribunale per i minorenni di Lecce, gli operatori del servizio specialistico Affidamento familiare minori, le psicologhe-psicoterapeute, Luana Petrera coordinatrice del Servizio, Erika Convertino e Maria Carbonara.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’evento ha coinvolto gli operatori del servizio sociale professionale del Comune di Brindisi e i docenti delle diverse scuole. Si è posta l’attenzione sulla tematica dell’affido per far convergere tutte le azioni quotidianamente messe in atto dalle istituzioni a favore dei minori in affido. Obiettivo primario è stato dare rilievo alla collaborazione già esistente tra il servizio Affidi, la scuola ed il tribunale per i minori e offrire stimoli per una maggiore condivisione di intenti a beneficio del bambino in affido. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaventoso scontro fra due auto in Emilia: grave un giovane brindisino

  • "Impossibile garantire distanziamento sociale", Carrisiland rinuncia alla stagione 2020

  • Scontro fra due auto sulla provinciale: feriti un uomo e una donna

  • Colpisce a bastonate l'ex della fidanzata che finisce in coma: preso

  • Quattro nuovi casi in Puglia, uno in provincia di Brindisi

  • Coronavirus, solo un caso in Puglia. Due morti nel Brindisino

Torna su
BrindisiReport è in caricamento