“Moving Architects: convegno e mostra a Francavilla Fontana

L'evento, dedicato a Sergio Musmeci, si è svolto venerdì 7 giugno presso la Sala del Belvedere di Castello Imperiali

FRANCAVILLA FONTANA  - Un convegno ed una mostra. Un omaggio ad un genio dell’ingegneria contemporanea e dell’architettura. Grande partecipazione di pubblico in occasione del settimo appuntamento della rassegna  “Moving Architects”, organizzata dall’Ordine degli Architetti Pianificatori e Paesaggisti della provincia di Brindisi, che ha fatto tappa a Francavilla Fontana. Venerdì 7 giugno, la Sala del Belvedere di Castello Imperiali ha ospitato il convegno dal titolo “La Ricerca della Forma. Sergio Musmeci. Il Genio”.

foto conveno Architetti- Musmeci -2-2

Nel corso dell’evento, organizzato in collaborazione con l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Brindisi, è stato tracciato un profilo, non solo professionale, di Sergio Musmeci l’ingegnere che progettò il ponte sul Basento, una vera e propria opera d’arte che ancora oggi viene presa ad esempio e studiata dai professionisti del settore. Una imponente infrastruttura, la prima attraversabile vincolata come opera d’arte, in cui Musmeci riuscì a concretizzare le sue lunghe ricerche sulla teoria del minimo strutturale, che segna uno spartiacque non solo nel mondo dell’ingegneria, e  che attualmente necessita di interventi di restauro e ripristino per tornare ai fasti di un tempo e liberarsi dal degrado in cui attualmente versa.

Foto Convegno Architetti- Musmeci-2

L’opera, realizzata in pochi anni, è frutto di una virtuosa sinergia tra il progettista Sergio Musmeci ed il committente Gino Viggiani. I  figli, Paolo Musmeci e Massimo Viggiani, presenti al convegno, hanno raccontato emozionanti aneddoti del rapporto professionale tra i padri che, strada facendo, ha assunto i contorni di un’amicizia intensa e duratura lasciata in eredità alle rispettive famiglie. Straordinarie storie di altri tempi che vale la pena raccontare, vissuti che hanno lasciato il segno non solo nella comunità e nel territorio che ospita l’opera, peraltro perfettamente integrata nel contesto urbano come se ne rappresentasse un elemento naturale.          

Nel corso della mostra/convegno, che ha ricevuto il patrocinio del Cnappc, del Cni, di Fondazione Inarcassa e del Maxxi di Roma (Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo), dei  Comuni di Brindisi e  Francavilla Fontana  e dell’Amministrazione Provinciale, sono stati  proiettati due documentari. IL primo,  “La Ricerca della Forma. Il Genio di Sergio Musmeci” racconta la straordinaria avventura della costruzione del viadotto sul Basento. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpi di pistola alla testa: brindisino ucciso sotto casa a 19 anni

  • Camion si ribalta e sfonda spartitraffico: superstrada riaperta al traffico

  • Professore in pensione trovato morto in casa, il corpo era in decomposizione

  • "Samara Challenge": a San Pietro si chiede l'intervento delle forze dell'ordine

  • Ucciso a 19 anni: si indaga sul movente. Il papà: "Perché tanta cattiveria"

  • Vivere e morire nel ghetto. L'altra faccia dell'emergenza giovanile

Torna su
BrindisiReport è in caricamento