Croce Rossa: donate a famiglie bisognose 231 paia di scarpe sequestrate

La Croce Rossa di Fasano ha donato ad alcune famiglie bisognose 231 paia di scarpe, provenienti da un sequestro effettuato dalla Guardia di Finanza

FASANO - Nelle giornate di venerdì 4 e lunedì 7 gennaio scorsi, la Croce Rossa di Fasano ha donato ad alcune famiglie bisognose 231 paia di scarpe, provenienti da un sequestro effettuato dalla Guardia di Finanza.

Il Giudice per le indagini preliminari Luigi Forleo del Tribunale di Brindisi ha individuato proprio la Cri di Fasano come associazione assegnataria di tali beni oggetto di sequestro. A seguito di questo atto, lo scorso 28 dicembre il comandante della compagnia di Fasano della Guardia di Finanza, Domenico Pirrò, ha consegnato nelle mani del presidente del Comitato Cri fasanese Roberto Posado 231 paia di scarpe, che sono state poi donate alle famiglie fasanesi assistite dalla Cri.

Questo evento è uno dei tanti esempi di collaborazione tra lo Stato e la Croce Rossa Italiana, che quotidianamente assiste chi ne ha bisogno con l’opera dei propri Volontari e attraverso i beni acquistati grazie alle donazioni in denaro da parte della popolazione o all’opera delle Forze dell’Ordine come in questo caso.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Auto in fiamme a Sant'Angelo e Acque Chiare: bimba in ospedale

  • Cronaca

    Il nuovo questore: “Sono sempre stato poliziotto da marciapiede”

  • Cronaca

    Tedesco: “Sono io quello della rapina, ho sbagliato”. Protino: “Non ne so niente”

  • Cultura

    San Lorenzo: "Acuto ingegno, memoria florida e forza di volontà"

I più letti della settimana

  • Strage nella notte, tre giovani morti in un incidente stradale

  • Tragedia sulla strada Ostuni-Montalbano: morti due ragazzi

  • Tragedia sulla provinciale: oggi l'ultimo saluto a Sarah, Giulia e Davide

  • Auto contro scooter nel centro abitato: un 14enne in Rianimazione

  • Rapinatori nell'ufficio postale del Casale: "Tranquilli, vi vogliamo bene ragazzi"

  • Trasportavano parti auto rubata: inseguiti e presi dalla Polstrada

Torna su
BrindisiReport è in caricamento