Guardia di Finanza, nuovo comandante nella Tenenza di San Pietro

Il sottotenente Alfredo Proto lascia il comando della caserma “Giuseppe Bortolo” al sottotenente Cataldo Rubino

Alfredo Proto, Pierpaolo Manno e Cataldo Rubino

SAN PIETRO VERNOTICO – Cambio al vertice della Tenenza della Guardia di finanza di San Pietro Vernotico: il sottotenente Alfredo Proto lascia il comando della caserma “Giuseppe Bortolo” al sottotenente Cataldo Rubino. Il passaggio di consegne è avvenuto nei giorni scorsi nell’ambito di una piccola cerimonia a cui ha partecipato il colonnello della compagnia di Brindisi Pierpaolo Manno.

La tenenza della Guardia di Finanza a S.Pietro Vernotico

Il sottotenente Cataldo Rubino, 55 anni, originario di Latiano proviene dal Nucleo di polizia economico finanziaria di Brindisi dove ha maturato importanti esperienze operative in materia fiscale e nel settore del contrasto ai reati economico-finanziari. Laureato in Economia e Management, ha frequentato il corso da finanziere nel 1986, il corso allievi marescialli nel biennio 1989/1991 e l’ultimo corso Ufficiali riservato ai luogotenenti del corpo presso l’accademia della Guardia di finanza di Castelporziano (Roma).

Il sottotenente Proto, neo-promosso, lascia il comando della Tenenza per assumere un prestigioso incarico presso la ompagnia di Brindisi. Durante l’avvicendamento, il colonnello Manno ha ringraziato il sottotenente Proto per la costante collaborazione fornita, ed ha rivolto al sottotenente Rubino l’augurio di un proficuo lavoro finalizzato alla tutela della legalità economico-finanziaria nel territorio di competenza.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale sulla superstrada: lunedì i funerali del dipendente comunale

  • Omicidio Carvone: nuovi arresti per una sparatoria

  • Violento scontro fra auto e scooter a Brindisi: grave un 15enne

  • Bollo auto non pagato: condono per importi fino a 1000 euro

  • Schiva una coltellata e costringe il bandito a mollare il bottino

  • Minacce e fucilata tra i bambini prima dell'agguato mortale

Torna su
BrindisiReport è in caricamento