Fondi per università delle terza età, 150mila euro ai "Pedibus"

Deliberazioni della giunta regionale pugliese nella seduta odierna. Le somme assegnate

BARI - La giunta regionale della Puglia ha approvato il piano di riparto dei contributi alle Università popolari e della terza età per l’anno accademico 2019/2020. Per quanto riguarda la provincia di Brindisi, hanno ottenuto finanziamenti l’Università delle Tre Età - Unitre di Ceglie Messapica (2.382,95 euro), l’Università della Terza Età – Auser di Cisternino (1.061,22 euro),  l’Università del Tempo Libero “S.Francesco d’Assisi” di Fasano (13.200,35 euro), l’Università della Terza Età – Hesperia di Latiano (1.401,54 euro), l’Università della Terza Età di Francavilla Fontana (1.061,22 euro), l’Università delle Tre Età – Unitre di Ostuni (1.852,86 euro), e l’Università delle Tre Età – Unitre di San Vito dei Normanni (1.534,48 euro).

pedibus3-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Progetto Pedibus a scuola

La giunta regionale  ha approvato inoltre l’attività del “pedibus” per l’anno scolastico 2019-2020 quale modulo formativo all’interno del progetto “Sbam a scuola!” promosso dalla Sezione Promozione della Salute e del Benessere, che sarà riproposto nelle scuole con lo scopo di affrontare i temi educativi: salute, benessere, alimentazione, movimento a scuola. La giunta ha altresì stabilito  che le risorse finanziarie per l’attività di “pedibus”, quantificate in 150.000,00 euro, saranno dedicate in via prioritaria agli alunni delle scuole primarie che saranno selezionate nell’ambito  del “Progetto Sbam a scuola!” e saranno trasferite ad un unico istituto scolastico cosiddetto “tesoriere” per esser poi erogate agli Istituti scolastici che decideranno di aderire al “pedibus”, sulla base di una progettazione puntuale interna di ciascuno di questi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Traffico internazionale di sostanze stupefacenti: nove arresti

  • Coronavirus, nell'ospedale Melli cinque operatori sanitari e un paziente positivi

  • Agguato al rione Sant'Elia: giovane automobilista ferito alla gamba

  • Covid-19, anche un ricercatore di Francavilla a caccia della cura

  • Tenta rapina in rivendita di pane, il titolare reagisce e lei fugge: denunciata

  • San Vito dei Normanni. Carabiniere fuori servizio blocca corsa clandestina, due giovani denunciati

Torna su
BrindisiReport è in caricamento