Altri pirati della "monnezza" immortalati dalle fototrappole

Sale a 32 in sole tre settimane il numero dei brindisini individuati e multati per abbandono di rifiuti. Alcuni sono recidivi

BRINDISI - Prosegue l’attività di monitoraggio attraverso le foto trappole collocate in città. Il personale della Polizia locale ha visionato i filmati delle prime tre settimane di attivazione del servizio individuando coloro che abbandonano rifiuti creando discariche abusive. Sale a 32 il numero dei brindisini individuati dal sistema di videosorveglianza. Nella prima settimana ci sono state 9 sanzioni, 8 nella seconda e 15 nella terza. In alcuni casi si tratta anche di recidivi e plurirecidivi, fanno sapere dal Comune.

foto trappola1-2

“Questa attività repressiva si rende necessaria per due importanti obiettivi che vogliamo conseguire. Da un lato meritiamo tutti una città più pulita, dall’altro è necessario ribadire che questi abbandoni indiscriminati incidono in maniera significativa e negativa sul dato complessivo della raccolta differenziata. Per queste ragioni continueremo a vigilare, grazie alla collaborazione della Polizia locale, e quando necessario a multare”, dichiara l’assessore alle Politiche ambientali Roberta Lopalco.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Due spaccate in 48 ore: tabaccheria e sala giochi

  • Cronaca

    Ospedale Perrino, donati gli organi di una donna morta a 62 anni

  • Cronaca

    “Droga, quel sequestro mi uccide. Summit per fornitura dall’Olanda”

  • Economia

    Il Gruppo Tecnocasa fotografa il mercato immobiliare di Brindisi

I più letti della settimana

  • Come difendersi dai pesciolini d'argento (e cosa sono)

  • Incidente stradale nella notte: automobilista trovato morto all'alba

  • Traffico di cocaina, 18 arresti: forniture organizzate a Brindisi

  • Da 20 anni al carcere duro, prossimo alla laurea in Giurisprudenza

  • Controlli dei carabinieri: due arresti. Rinvenute anche due auto

  • Crollo solaio in una scuola: dimesso l'operaio, cantiere sotto sequestro

Torna su
BrindisiReport è in caricamento