Basket in carcere con i palloni donati da Happy Casa Brindisi

Un'esigenza emersa durante i corsi di pedagogia narrativa tenuti nella casa circondariale di via Appia

BRINDISI - Nella mattinata di ieri 10 giugno i rappresentanti della Happy Casa Brindisi, Attilio Camassa e Mattia Tramacera, hanno provveduto alla consegna dei palloni di basket presso la Casa Circondariale di Brindisi. Una richiesta nata da un'iniziativa della pedagogista clinica Elvira Dalò e approvata con entusiasmo dal presidente della Happy Casa Brindisi, Nando Marino.

nbb-foto 002-10

Durante un corso di pedagogia narrativa, tenuto per il secondo anno consecutivo con un gruppo di ospiti della Casa Circondariale, è emersa la mancanza di palloni di basket pur avendo un canestro, utile per l'integrazione e inclusione all'interno della struttura.

La consegna dei palloni è avvenuta alla presenza del commissario coordinatore Benvenuto Greco, vice comandante della polizia penitenziaria della casa circondariale di Brindisi, in un clima di grande interesse e partecipazione da parte di tutte le parti chiamati in causa. Happy casa Brindisi ringrazia la professoressa Dalò e la direttrice della Casa Circondariale, Anna Maria Dello Preite, per l'opportunità concessa.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion si ribalta e sfonda spartitraffico: superstrada riaperta al traffico

  • Ultraleggero pilotato da brindisino si schianta su muretto

  • Tute, scooter e passamontagna: i "Falchi" scoprono il covo dei rapinatori

  • Tamponamento tra furgone e trattore sulla provinciale: feriti i conducenti

  • “Aste giudiziarie, prove evidenti”: processo immediato per nove brindisini

  • Lite in strada finisce con accoltellamento: un ferito e un arresto

Torna su
BrindisiReport è in caricamento