Droni, arriva il nuovo regolamento Ue: un incontro per gli operatori

A Brindisi, in Cittadella della Ricerca, il 14 maggio 2019, workshop con esperti e manager dell'Enac e del Distretto tecnologico aerospaziale

BRINDISI – Come è noto, i velivoli senza pilota, meglio conosciuti con l’acronimo internazionale Uav e con il termine droni, non possono ancora volare negli spazi riservati all’aviazione civile e il loro utilizzo è vincolato ad autorizzazioni e licenze particolari. Ma entro l’estate 2019 comincerà a entrare in vigore il nuovo Regolamento della Commissione Europea relativo appunto ai “Sistemi aeromobili senza equipaggio ed operatori terzi di sistemi aeromobili senza equipaggio”.

La questione ormai riguarda una platea di operatori che negli ultimi anni si è estesa, e i tempi di aggiornamento per fortuna non sono brevi perché il regolamento stesso sarà applicabile a partire da un anno dall’entrata in vigore, per poi essere seguito da un periodo di transizione che consentirà a tutti gli Stati membri di adeguarsi. Pertanto, allo scopo di favorire il percorso di avvicinamento alla data di entrata in vigore, l’Enac (Ente Nazionale Aviazione Civile) che in Italia concentra le competenze anche per il volo a controllo remoto, ha deciso e istituito un periodo transitorio per favorire tutti gli operatori interessati a un percorso di avvicinamento.

Drone-4

Il Dta (Distretto tecnologico aerospaziale)  e l’Enac, “nel quadro della reciproca collaborazione a supporto dello sviluppo di soluzioni tecnologiche, regolamenti, procedure, linee guida e standard per le operazioni degli Uas (unmannedaircraft system) e  per la sperimentazione di servizi unmanned aerial vehicles traffic management  (Utm),  hanno organizzato un  seminario che si terrà il giorno 14 maggio 2019, dalle ore 10 alle 14, presso  gli uffici dello stesso Dta nella Cittadella della Ricerca di Brindisi.

Il seminario sarà tenuto da: Sebastiano Veccia, responsabile Direzione regolazione personale e Operazioni di volo di Enac; Carmela Tripaldi, responsabile Direzione regolazione navigabilità di Enac; Fabrizio D’Urso, responsabile Funzione organizzativa coordinamento omologazioni di Enac. Per il Dta coordineranno il workshop il presidente Giuseppe Acierno; Antonio Zilli, research manager;  Silvano Capuzzo, senior advisor.

Il workshop conterrà anche una presentazione dei progetti di ricerca attivati dal Dta e da partner esterni relativi allo sviluppo di sistemi e soluzioni nel campo dei sistemi senza pilota a bordo, che per gli aspetti operativi dovranno fare riferimento al nuovo Regolamento, e del Piano di sviluppo del Grottaglie Test Bed quale infrastruttura logistico-tecnologica per l’effettuazione di sperimentazioni con sistemi senza pilota a  bordo. Per ulteriori informazioni contattare:   segreteria@dtascarl.it

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbarco in piena pandemia: decine di migranti rintracciati a Cerano

  • Coronavirus: due decessi a Carovigno, primo caso a San Donaci

  • Altri 23 casi in provincia di Brindisi: il bilancio sale a quota 148

  • Tre nuovi contagiati nel Brindisino e sei persone decedute

  • "Ora basta". I medici esasperati scrivono a prefetto e procuratore

  • Carovigno, imprenditore dona buoni spesa da 30 euro per persone in difficoltà

Torna su
BrindisiReport è in caricamento