Camiceria produce mascherine gratuite: "Priorità agli anziani"

L’azienda “TessileDuePuntoZero” realizza mascherine protettive in cotone per la cittadinanza di Carovigno

CAROVIGNO – Mascherine protettive per la comunità, a titolo del tutto gratuito. Questo il bel gesto di cui si è resa protagonista l’azienda “TessileDuePuntoZero” Srl, nonché la “Camiceria_ VincenzoCaroli”. Nel pieno dell’emergenza coronavirus, l’impresa tessile di Carovigno si è messa a disposizione della cittadinanza, offrendo dei dispositivi di protezione. 

“Le mascherine – si legge in un post dell’azienda - sono realizzate in tessuto 100% cotone lavabile con all’interno uno strato di tnt protettivo (sempre lavabile). Le mascherine prima di essere utilizzate – precisa l’azienda - devono essere sanificate secondo le norme. Precisiamo che non vi è nessun costo di acquisto, sono totalmente gratuite”.

Le persone anziane saranno privilegiate nella consegna. Chiunque fosse interessato a una mascherina, può contattare l’azienda sulla sua pagina Facebook “Camiceria_VincenzoCaroli”. “L’appello che comunque facciamo – concludono - è quello di restare a casa e di uscire solo se strettamente necessario”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aveva smarrito la bici e scritto un biglietto per ritrovarla: la polizia gliene regala una nuova

  • La spiaggia libera? E' mia, e me la gestisco io

  • Dal cantiere alle campagne: arrestati i vertici dell'Anonima rifiuti

  • Furti d'auto in trasferta: identificati e arrestati due brindisini

  • Cellino San Marco. Una nuova tenda pneumatica per la Croce Rossa di Puglia

  • Era senza, gli prestano mascherina. Il capotreno lo fa scendere

Torna su
BrindisiReport è in caricamento