Addio al papà della Brindisi in bicicletta: era positivo al coronavirus

Romeo Tepore si è spento all'alba di oggi (23 marzo) presso l'ospedale Perrino, dove era ricoverato da giorni

BRINDISI – L’ideatore della “Brindisi in bicicletta” si è spento all’alba di oggi (lunedì 23 marzo) presso l’ospedale Perrino di Brindisi. Romeo Tepore veva compiuto 82 anni lo scorso 15 novembre. Da giorni era ricoverato presso l'ospedale Perrino, dove gli era stata riscontrata la positività al Covid-19. Fondatore e storico presidente dell’"Asd Us Acli Fausto Coppi", nel 1974 ebbe l’idea di organizzare una passeggiata in bici che coinvolgesse l’intera cittadinanza, dai bimbi agli anziani.

Organizzatori Brindisi in bicicletta-2

Da allora, al netto di una pausa fra il 1993 e il 2005, la Brindisi in bicicletta è diventata un appuntamento fisso della primavera. Anche il prossimo 17 maggio, il giorno dopo l’arrivo a Brindisi della tappa del Giro d’Italia, la gioiosa carovana di ciclisti avrebbe dovuto sfilare per le vie cittadine. Ma l’emergenza causata dall’epidemia ha fatto già slittare a data da destinarsi la "corsa rosa" e verosimilmente provocherà un rinvio anche della manifestazione concepita da Tepore, che lo scorso anno aveva passato il testimone a Cosimo D’Angelo, attuale presidente dell’Asd Fausto Coppi.

Oreste Pinto e Romeo Tepore-2

E se non fosse stato per il coronavirus, proprio nella giornata odierna, per uno strano scherzo del destino, era prevista la presentazione del libro sulla vita di Romeo Tempore, “Istantanee di una vita – Un viaggio lungo tre quarti di secolo”, scritto da Nico Lorusso, addetto stampa dell’Asd Franco Coppi.

La notizia della morte di Tepore è stata data dal figlio, Manlio, attraverso un post sulla pagina Facebook del padre: “Oggi il mio papà – scrive Manlio Tepore - doveva presentare questo libro. Invece il destino crudele ha voluto che il Covid-19, dopo tanti giorni, avesse il sopravvento. Nelle prime ore di oggi è venuto a mancare il papa' della Brindisi in bicicletta. Per motivi sanitari si dispensa dalle visite. Si invita agli amici e sono tanti, di non fare telegrammi, o altro, ma se potete donare sui conti dedicati alla lotta contro il Covid o un aiuto ai poveri. Vi ringrazio a tutti in primis al Dott. Cosimo D'Angelo per essermi stato vicino”. Romeo Tepore lascia anche una figlia, Simona, e la moglie Debora. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il ricordo ed il cordoglio di Mauro D'Attis

L’aspetto di Romeo Tepore che mi ha sempre colpito è stato il suo amore viscerale per Brindisi, la sua città. Lo ha dimostrato durante la sua carriera professionale e soprattutto dando vita a “Brindisi in bicicletta”, una iniziativa che ha avuto il merito di mettere insieme tanti brindisini per vivere una giornata di festa. Ha lavorato tanto per far crescere la sua creatura e non ha mai mollato, anche quando è stato costretto a rimetterci soldi di tasca.  La sua storia è stata raccontata in un libro che Romeo non ha fatto in tempo a presentare. Da brindisino conserverò un ricordo indelebile di quest’uomo. Ai suoi familiari, ai suoi collaboratori il mio abbraccio e le più sentite condoglianze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbarco in piena pandemia: decine di migranti rintracciati a Cerano

  • Altri 23 casi in provincia di Brindisi: il bilancio sale a quota 148

  • Addio a Nanuccio il pescatore: da 12 giorni attendeva l'esito del tampone

  • Tre nuovi contagiati nel Brindisino e sei persone decedute

  • Azzeramento dei contagi in Puglia: le proiezioni di un centro di ricerca

  • Scu, si è suicidato il pentito Sandro Campana: accusò il fratello Francesco

Torna su
BrindisiReport è in caricamento