Brindisi, nave in quarantena: un marittimo ricoverato al Perrino

Almeno un caso di positività al Covid-19 a bordo di nave Protea, proveniente dal cantiere Tap di San Foca e bloccata alla fonda del porto. Si attende esito di altri tamponi

BRINDISI – Su cinque tamponi finora effettuati, uno è risultato positivo al Covid-19 e due negativi. Degli altri due si attende l’esito. L’Usmaf (Uffici di sanità marittima, aerea e di frontiera) sta monitorando la situazione a bordo della nave Protea, unità impegnata nelle operazioni di monitoraggio ambientale e reimpianto delle biocostruzioni all’exit point a mare del microtunnel Tap, che da sabato scorso (28 marzo), è alla fonda del porto di Brindisi con 60 membri dell’equipaggio, di varia nazionalità, a bordo.

Un membro dell'equipaggio risultato positivo al coronavirus è sbarcato in banchina a bordo di una motobarca della Protea, con l’assistenza di una motovedetta della Guardia costiera della Capitaneria di porto di Brindisi. L’uomo, affidato a personale del 118, è stato ricoverato presso l’ospedale Perrino. 

Nave Protea-2

La nave, battente bandiera cipriota, era già approdata lo scorso 19 marzo a Punta Riso, con un sospetto caso Covid a bordo. "Dopo il manifestarsi del malore del primo biologo marino - si legge in una nota di Tap - l’uomo era stato confinato nel suo alloggio, come prevede il protocollo della società; la nave il 19 marzo scorso aveva fatto rientro a Brindisi dove i sanitari del 118 avevano sottoposto il biologo ad un pretriage senza tampone sulla banchina del molo di Punta Riso, concludendo per la non necessità del ricovero".

"L’uomo era stato comunque sbarcato e, con un’ambulanza messa a disposizione da Tap aveva raggiunto la sua abitazione a Roma dove era rimasto sotto il controllo sanitario del proprio medico curante. Il peggioramento delle sue condizioni di salute ha consigliato il trasferimento in ospedale, dove il 28 marzo scorso è stato sottoposto a tampone che ne ha purtroppo confermato la positività al CoViD-19".

"In conformità con i protocolli sanitari volti al rintracciamento di tutti coloro che sono stati in contatto con pazienti CoViD-19 positivi - chiarisce ancora Tap - il comandante della nave e il medico di bordo sono stati immediatamente avvertiti e si sono tenuti in contatto con le autorità sanitarie locali che hanno disposto la somministrazione del tampone diagnostico a cinque persone che presentano sintomi ascrivibili a Covid 19 e che erano già state confinate nei propri alloggi. Uno di essi è risultato anch’esso positivo ed è stato sbarcato oggi e trasportato all’ospedale Perrino di Brindisi". 

"La nave è attualmente alla fonda in rada presso Brindisi, in attesa di disposizioni.  Tap, nell’esprimere sincera vicinanza alle due persone colpite e a tutta l’equipe, continua ad offrire massimo supporto alle autorità competenti, con cui è in costante comunicazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Articolo aggiornato alle ore 19.11 (la nota di Tap)
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova vita per le auto rubate: arrestate dodici persone

  • Hai un geco in casa e vuoi liberartene? Ecco le soluzioni

  • Sversavano tonnellate di veleni: Brindisi come la "Terra dei Fuochi"

  • Altri sette casi positivi nel Brindisino sui 10 registrati in Puglia

  • Altri sei contagi e due morti nel Brindisino. Dati in calo nel resto della Puglia

  • Su 9 nuovi casi in Puglia, sette sono della provincia di Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento