"Pianteremo vigne nelle aiuole delle rotatorie urbane"

Iniziativa del Comune exel Consorzio Doc Brindisi. Martedì potatura del vigneto didattico di via del Mare

BRINDISI - Come già annunciato, martedì 26 febbraio alle 11, Angelo Maci, il sindaco Riccardo Rossi e  una classe della scuola Salvemini , daranno vita alla potatura del vigneto didattico di via del Mare a Brindisi. Nella riunione del cda della scorsa settimana, il Consorzio di Tutela della Doc Brindisi ha con soddisfazione  preso atto, dell’adesione dell’amministrazione comunale di Brindisi al Consorzio in qualità di socio onorario.

Tale scelta conferma l’interesse della città per il vino prodotto nel proprio agro e rappresenta un inizio di collaborazione tesa a valorizzare la vitivinicoltura brindisina ricca di potenzialità e di grandi espressioni produttive e paesaggistiche. È intenzione del consorzio presieduto da Angelo Maci e nel cui consiglio di amministrazione sono stati cooptati Luigi Rubino per “Tenute Rubino” e Carmine Dipietrangelo per “Tenute LuSpada”, rilanciare le iniziative di tutela e di valorizzazione del vino di Brindisi e la collaborazione con il comune va nella direzione di un impegno produttivo,paesaggistico, enogastronomico e turistico.

Tra le prime iniziative le aziende aderenti al consorzio della Doc Brindisi sono previste quelle di adottare spazi stradali comunali (rotatorie, incroci, ecc.) per piantarvi vigne curandone la coltivazione in modo da contribuire a dare alla città anche una identità di città di vini. Martedì 26 febbraio il consorzio assieme al sindaco Riccardo Rossi, agli amministratori comunali e ai ragazzi della scuola Salvemini provvederà alla potatura dei vigneti siti su via del Mare che il Comune  impiantò l’anno scorso come parte dell’arredo verde di questa importante strada cittadina.

L’evento sarà l’occasione per mettere a disposizione vecchie e appassionate competenze di potatura e per consolidare il nuovo rapporto tra città, vitivinicoltori, consorzio di tutela e amministrazione comunale alla quale, tra l’altro, è stata chiesta la disponibilità di un luogo storico dove il consorzio possa sviluppare e presentare le iniziative, le produzioni, la storia del vino di Brindisi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabiniere contromano, un morto e due feriti: arrestato

  • Cattivi odori dalla lavatrice: alcuni rimedi naturali per eliminarli

  • Incidente mortale sulla superstrada: lunedì i funerali del dipendente comunale

  • Falso allarme bomba: tribunale di Brindisi evacuato per due ore

  • Violento scontro fra auto e scooter a Brindisi: grave un 15enne

  • Temporali e scirocco: allerta meteo gialla per Brindisi e Salento

Torna su
BrindisiReport è in caricamento