Frazione organica, incremento stoccaggio impianto Francavilla

Un'ordinanza del presidente della Regione Puglia porta a 150 tonnellate il quantitativo di stoccaggio giornaliero della Fer.Metal.Sud

Ancora in primo piano il problema del compostaggio della frazione organ ica dei rifiuti solidi urbani in Puglia, e arriva l'ordinanza numero 2 del presidente della Regione, che affida temporaneamente a due piattaforme di trasferenza della Forsu il compito di incrementare i quantitativi di stoccaggio per i tempo massimo di 48 ore. Tra queste c'è la Fer.Metal.Sud di Francavilla Fontana. “La situazione rifiuti in Puglia è costantemente sotto controllo ed è per questo che, a due settimane dalla prima ordinanza sulle misure di sostegno al recupero della frazione organica dei Comuni pugliesi, abbiamo ritenuto di intervenire ancora, per gestire al meglio gli impianti di compostaggio e le stazioni di trasferenza e scongiurare ogni possibile situazione di criticità che la mancata raccolta dei rifiuti potrebbe provocare", dice l'assessore alla qualità dell'Ambiente, Gianni Stea.

Fra le novità introdotte, una serie di prescrizioni per ottimizzare la gestione della piattaforma di trasferenza EcoDaunia di Cerignola, nel Foggiano, e, soprattutto, la possibilità di utilizzare la piattaforma di trasferenza Fer.Metal.Sud di Francavilla Fontana per la gestione di ulteriori quantitativi di Forsu, la frazione organica del rifiuto solido urbano. Nello specifico, il gestore della stazione di trasferenza Ecodaunia avrà più tempo, fino a 48 ore nei giorni settimanali e fino a 72 ore nel fine settimana, per avviare agli impianti di destinazione il quantitativo di Forsu ricevuto. A fronte di tale deroga, dovranno essere rispettate diverse prescrizioni per ridurre al minimo le emissioni odorigene.

Per quanto riguarda, invece la piattaforma di trasferenza Fer.Metal.Sud, l'ordinanza firmata oggi 17 giugno consentirà, per un periodo di 90 giorni, di gestire ulteriori quantitativi di Forsu, fino ad un massimo di 150 tonnellate al giorno, con un tempo massimo di stoccaggio di 48 ore. Anche in questo caso, l'ordinanza prevede una serie di prescrizioni, definite dall'Arpa, l'agenzia regionale per la prevenzione e la protezione ambientale, per ridurre al minimo le emissioni odorigene.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale sulla superstrada: lunedì i funerali del dipendente comunale

  • Omicidio Carvone: nuovi arresti per una sparatoria

  • Violento scontro fra auto e scooter a Brindisi: grave un 15enne

  • Bollo auto non pagato: condono per importi fino a 1000 euro

  • Schiva una coltellata e costringe il bandito a mollare il bottino

  • Minacce e fucilata tra i bambini prima dell'agguato mortale

Torna su
BrindisiReport è in caricamento