"Questo non è amore": Polizia di Stato, scuola e Comune in campo

Evento di forte impatto questa mattina al Liceo scientifico "Leonardo Leo" di San Vito dei Normanni

SAN VITO DEI NORMANNI – E’ sempre la stessa cittadina dove la sera precedente un marito in preda alla gelosia ha mandato la moglie in ospedale colpendola con la fibbia della sua cintura, per essere poi allontanato dall’abitazione coniugale dai carabinieri. Ma questa è una scuola, il Liceo scientifico “Leonardo Leo”, e qui stamattina si  è lavorato per dare forza alla cultura che deve sconfiggere nel tempo la violenza di genere.

Sarà dura, perché la strage delle donne continua. Nei primi nove mesi del 2018 il numero delle donne uccise in Italia è calato solo di 3 unità, da 97 a 94 casi. In tutto il 2017 le vittime erano state 123, e nell’80,5% dei casi a ucciderle era stata una persona che conoscevano, nel 35,8% delle volte il loro partner.

Questo non è amore - Evento contro la violenza di genere al Liceo scientifico di San Vito dei Normanni (1)-2Si parla di una flessione dei reati spia come lo stalking. Nessuno tuttavia si illude che una svolta sia vicina, bisogna ancora fare molto. E oggi hanno fatto molto, insieme, lungo questo percorso, il Liceo scientifico di San Vito dei Normanni con la dirigente scolastica Carmen Taurino e la professoressa Bice Scarafile; la Polizia di Stato con il questore di Brindisi, Maurizio Masciopinto e l’equipe del Camper contro la violenza sulle donne, che opera nell’ambito della campagna nazionale “Questo non è amore”; il Comune di San Vito dei Normanni con il sindaco Domenico Conte, che di professione fa il poliziotto, e Raffaele Romano che ha coordinato nel migliore dei modi tutti i passaggi dell’evento.

Questo non è amore - Evento contro la violenza di genere al Liceo scientifico di San Vito dei Normanni (3)-2

Da questa collaborazione è nato un incontro di forte impatto, con la partecipazione di decine di studenti del “Leonardo Leo” e delle terze classi delle medie inferiori di San Vito, che con i loro insegnanti hanno gremito l’aula magna dell’istituto per alcune ore di interventi coinvolgenti, letture, performance teatrali, domande e risposte, video. Ma anche spillette con fiocchetto rosso per tutti all'ingresso, e rose rosse alla fine.

Questo non è amore - Evento contro la violenza di genere al Liceo scientifico di San Vito dei Normanni (21)-2

Dopo le introduzioni della professoressa Taurino e del sindaco Conte, il compito di spiegare, analizzare e descrivere i rischi, indicare i comportamenti da adottare nelle situazioni-limite, se lo sono suddiviso la dirigente medico della Polizia di Stato, Alessandra Arpaio, e sempre per la questura di Brindisi il sovrintendente capo Alessandro Stamer, che lavora nella sala operativa della questura di Brindisi, mentre la psicologa e psicoterapeuta Isabella D'Attoma ha descritto i processi di formazione delle reazioni violente contro l’altro genere, e le loro radici molto spesso familiari.

Questo non è amore - Evento contro la violenza di genere al Liceo scientifico di San Vito dei Normanni (2)-2

La sala operativa è fondamentale per l’applicazione del protocollo Eva (Esame delle Violenze Agite), dal gennaio del 2017 adottato da tutte le questure, uno strumento che codifica le modalità di intervento nei casi di liti in famiglia e permette di inserire nella banca dati delle forze di polizia,  indipendentemente dalla presenza di una denuncia o querela da parte della vittima, una serie di informazioni utili a ricostruire tutti gli episodi di violenza domestica che hanno coinvolto un nucleo familiare.

Questo non è amore - Evento contro la violenza di genere al Liceo scientifico di San Vito dei Normanni (15)-2

Tramite l’utilizzo del protocollo sono state fino ad ora analizzate in Italia oltre 9.000 segnalazioni, portando in 159 casi all'arresto in flagranza, in 261 casi alla denuncia e in 81 all'allontanamento alla casa familiare. Questa è la prevenzione sul campo, affidata alle forze dell’ordine, che affianca l’applicazione delle norme contro lo stalking. Il resto è tutto lavoro mirato sulla sensibilità, sull’intelligenza soprattutto dei giovani.

Questo non è amore - Evento contro la violenza di genere al Liceo scientifico di San Vito dei Normanni (7)-2

Alcune studentesse hanno letto un testo preparato nei giorni precedenti. Alla fine il questore di Brindisi ha chiuso ricordando come fosse stato colpito, arrivando a Brindisi, da quella lontana ma ancora molto attuale vicenda di Palmina Martinelli, che lo spinse a seguire un percorso particolare sul tema della violenza di genere.

Questo non è amore - Evento contro la violenza di genere al Liceo scientifico di San Vito dei Normanni (17)-2

 Il compito di occuparsi delle emozioni forti è stato assegnato a due video, uno prodotto dallo stesso liceo sulla storia di Palmina Martinelli, bruciata viva giovanissima a Fasano  perché non voleva prostituirsi, e un altro della Polizia di Stato sul protocollo Eva, e a tre performance di due attori della Compagnia teatro Aleph, che lavora anche con i detenuti del carcere di Brindisi (Luigi De Falco e Carla Orlandini).

Questo non è amore - Evento contro la violenza di genere al Liceo scientifico di San Vito dei Normanni (14)-2

Il primo, in apertura, è stato il monologo di Desdemona tratto da “Iago va veloce”. Poi l’interpretazione di “Mi chiamo Valentina e credo nell’amore”, la nota piece di Paola Cortellesi e Claudio Santamaria. Infine un monologo scritto da Luigi De Falco “Questo non è amore” tratto liberamente da alcuni post del profilo Facebook di Noemi Durini, la giovanissima salentina uccisa dal suo fidanzato.

Questo non è amore - Evento contro la violenza di genere al Liceo scientifico di San Vito dei Normanni (12)-2

Il Camper contro la violenza sulle donne ripartirà presto dalla questura di Brindisi verso altre mete, verso altre scuole, verso altre piazze. Per vincere l’incertezza quando invece bisogna chiedere aiuto, per vincere l’omertà di chi sa cosa accade nella casa accanto e non segnala, per smascherare ciò che non è amore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavori agricoli, arriva il sì dalla Regione: "attività indifferibili"

  • "Primo operatore 118 positivo, ora screening urgente per tutti"

  • Muore un imprenditore edile: prima vittima del Covid a Ostuni

  • Una brindisina in Olanda: "Viviamo col terrore del contagio. Il Lockdown è una fortuna"

  • Controlli anti contagio: multati un barbiere e il suo cliente a Brindisi

  • Coronavirus: 22 nuovi contagi e un decesso in provincia di Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento