San Michele Salentino. Uova di Pasqua e generi alimentari, non si ferma la solidarietà

Tra le donazioni, anche, 150 mascherine offerte da una ferramenta e da un supermercato per le persone più fragili

SAN MICHELE SALENTINO -  Si moltiplica il fronte della solidarietà a San Michele Salentino che si traduce, ancora una volta, nelle donazioni di generi alimentari e non solo da parte di cittadini, aziende e associazioni. Anche in questa settimana, infatti, sono pervenuti al Comune e alla Caritas parrocchiale, pacchi e cesti con generi alimentari di ogni tipo, detersivi e dispositivi di sicurezza. I sanmichelani, che nel momento del bisogno, tendono la mano nei confronti dei concittadini che hanno bisogno – commenta il sindaco Giovanni Allegrini - sono tempi difficili perché il coronavirus non ha solo messo a rischio la salute dei cittadini ma anche l’economia con la perdita del lavoro per alcuni. E sono questi i momenti in cui la città si stringe attorno alle Famiglie che si trovano in difficoltà, donando loro quello che possono per non far mancare un piatto a tavola e, soprattutto, far in modo che non venga meno il valore della dignità. Sono gesti che arrivano dai piccoli commercianti, associazioni, cittadini semplici che hanno sposato la causa del più debole.”

PALUMBO-2-3

In queste ultime ore sono pervenuti, infatti, cesti alimentari da parte del Signor Giuseppe Apruzzi, dell’oleificio Barletta (olio d’oliva e alimenti), dalla cooperativa Borgo Ajeni (olio d’oliva), dall’azienda agricola Rocco Monaco (Legumi) e cesti misti con alimenti dal gruppo Bikers di San Michele Salentino. Ed ancora generi alimentari dalla macelleria Apruzzi, dalla macelleria Donato Convertino in collaborazione con il ristorante Materia Prima, dalla ferramenta Martucci e dispositivi di protezione individuale, ovvero, mascherine dalla ferramenta Lodedo e dal supermercato Simply che hanno donato, rispettivamente, 100 e 50 mascherine da consegnare alle persone in difficoltà. Una donazione privata, infine, ha permesso che arrivassero circa 200 vasetti tra sott’oli, passata di pomodoro e altri alimenti. L’azienda Fratelli Palumbo, infine, ha donato una pompa irroratrice a spalla che permette trattamenti e disinfestazione degli ambienti.

SPINA 1-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“In questi giorni così difficili, stanno anche succedendo cose bellissime – conclude Allegrini - un immenso grazie, anche, al comando carabinieri di San Vito dei Normanni che, lodevolmente, ha destinato una somma per l’acquisto di beni di prima necessità destinati agli anziani e questo è un gesto di vicinanza e solidarietà che questa Comunità non dimenticherà mai. Infine, a nome di tutta l’amministrazione ringrazio un benefattore che ha deciso di rimanere anonimo ma che ha voluto donare i suoi buoni pasto, rimasti inutilizzati, per acquistare delle uova di Pasqua per i bambini. Assessori e consiglieri hanno voluto, poi, incrementare quella somma contribuendo personalmente e così è stato possibile prendere più uova di cioccolato. Un piccolo regalo per i nostri concittadini più piccoli che, come gli adulti, da quando è cominciata la quarantena, stanno collaborando affinchè possa andare tutto bene”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assalto al blindato Cosmopol, gli arresti della banda

  • Si accascia in spiaggia e muore, tragica domenica per un anziano francavillese

  • Alle rapine con la mamma: colpi ai distributori, quattro arresti

  • Spesa vip per lo scrittore e conduttore Fabio Volo, in relax nei trulli

  • Era in vacanza a Villanova il turista milanese positivo. Negativa la moglie

  • Moto fuori controllo sulla provinciale: un giovane perde la vita

Torna su
BrindisiReport è in caricamento