San Vito dei Normanni. Tutti negativi i tamponi di "Casa Serena"

Lo ha annunciato il sindaco Domenico Conte sulla sua pagina facebook. Sono 78 i testi effettuati in tutto lo scorso mercoledì 22 aprile

SAN VITO DEI NORMANNI - Sono tutti negativi i 78 tamponi effettuati agli anziani ospiti di Casa Serena di San Vito dei Normanni. Ad annunciarlo è il primo cittadino, Domenico Conte. Il controllo si era reso urgente subito dopo la notizia della positività di due dipendenti rispettivamente della cooperativa e della società che operano nella struttura. "La notizia è fonte di sollievo e motivo di soddisfazione per l'amministrazione - spiega il sindaco Conte - perché frutto di una gestione, fin dal principio, accorta e scrupolosa che l'assessore Valerio Longo, con delega per Casa Serena, unitamente ai funzionari comunali, ha posto in essere con indicazioni puntuali e rigorose relative alle misure di contenimento del contagio". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La comunità di San Vito - continua il primo cittadino - è stata in grado di preservare i suoi anziani, anello debole di una catena sociale incapace di attenzione nei confronti di un'intera generazione saggia e indifesa, depositaria della memoria e della nostra cultura più profonda.
Ancora una volta devo prendere orgogliosamente atto della maturità di una comunità  che, nonostante i messaggi allarmistici incautamente  messi in circolazione anche da chi ha strumenti per conoscere il significato della parola 'focolaio', ha fiduciosamente atteso gli esiti dei tamponi e oggi può gioire della bella notizia. Raccomando ai cittadini di interpretare questa notizia come una conferma del fatto che il rispetto delle misure di contenimento porta i risultati sperati. Non incorriamo nel pericolo di sottovalutare i rischi del virus che ancora esiste e che dobbiamo con tutte le nostre forze contrastare attraverso comportamenti responsabili anche dopo il 4 maggio". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aveva smarrito la bici e scritto un biglietto per ritrovarla: la polizia gliene regala una nuova

  • La spiaggia libera? E' mia, e me la gestisco io

  • Dal cantiere alle campagne: arrestati i vertici dell'Anonima rifiuti

  • Spaventoso incidente sulla strada provinciale: due persone ferite

  • Litoranea, scatta sosta selvaggia: parcheggi comunali ignorati

  • Ladri di angurie in trasferta nel Leccese: bloccati dopo un inseguimento

Torna su
BrindisiReport è in caricamento