Presentato in Cittadella il libro della segretaria nazionale della Fiom

Con Francesca Re David c'erano il sindaco Riccardo Rossi, il direttore del Cetma, Luigi Barone, e i vertici della Cgil brindisina

BRINDISI - Francesca Re David, leader nazionale della Fiom Cgil, ha presentato ieri sera nella sala Cetma di Cittadella della Ricerca il suo libro “Tempi (retro)moderni”. Al dibattito moderato e condotto dal segretario generale della Fiom di Brindisi, Angelo Leo, hanno partecipato il sindaco del capoluogo Riccardo Rossi, il direttore del Cetma (società mista di ricerca, con prevalente azionariato Enea) Luigi Barone, il segretario Fiom della Puglia, Giuseppe Romano, e il segretario generale della Cgil di Brindisi, Antonio Macchia. 

presentazione libro francesca re david-2

La discussione si è incentrata oltre che sui contenuti del libro, sulla necessità di rafforzare presenza e ruolo del sindacato nell'epoca della globalizzazione del mercato neoliberista e delle contraddizioni che questi esercitano in un territorio come quello brindisino, stretto tra alti livelli di eccellenza formativa aerospaziale e percentuali di disoccupazione giovanile che hanno superato ogni limite. Diversi ed interessanti sono stati gli interventi soprattutto delle delegate di fabbrica in una categoria come quella dei metalmeccanici prevalentemente di segno maschile.

presentazione libro francesca re david (2)-2-2

Angelo Leo ha ribadito nel corso della discussione, che la Fiom Cgil oltre a rappresentare il mondo del lavoro metalmeccanico sul piano contrattuale nazionale e di secondo livello, deve esercitare un ruolo di egemonia di classe che ridia ai lavoratori un peso culturale di direzione globale, nella divisione tra i detentori dei mezzi di produzione ed i lavoratori che sono i reali artefici della produzione industriale. Antonio Macchia e Francesca Re David nelle conclusioni hanno ringraziato tutti i partecipanti al dibattito ed il ruolo propulsivo esercitato nel territorio brindisino dalla Fiom.

tempi (retro)moderni-2Dire che il sindacato è in crisi sembra essere diventato un luogo comune e molti si spingono a immaginare addirittura una società post-sindacale. Sindacati, partiti politici, società civile (di cui il sindacato è un fattore importantissimo), bilanciamento dei poteri: ciò che costituiva la base della democrazia e dello Stato di diritto liberale e moderno viene oggi travolto dal neoliberalismo e dalla tecnica rappresentata dalla Silicon Valley quale luogo simbolico della nuova fase di una lunghissima rivoluzione industriale. Di ciò e di molto altro ancora ragiona Francesca Re David in questo libro (Jaca Books, 94 pagine), frutto di lunghe conversazioni con Lelio Demichelis, di cui conserva volutamente il carattere discorsivo e insieme narrativo.

Non è solo una analisi dettagliatissima e precisa dei processi avvenuti nel mondo del lavoro (e nella democrazia e nella cultura politica) in questi ultimi trent'anni, ma anche una forma di auto-analisi del sindacato - e di un sindacato molto particolare come la Fiom. Un discorso riflessivo - il suo - che pone il sindacato davanti alla sua storia ma soprattutto al suo futuro, al suo rapporto con l'impresa e con la tecnica, coinvolgendo chiunque abbia ancora passione per la democrazia, per il miglioramento, per una qualità della vita che non sia data solo dalla tecnologia. Per una consapevolezza di sé, in ciascuno.

Potrebbe interessarti

  • Blatte e scarafaggi, come allontanarli

  • Anguria, antiossidante: proprietà, benefici e controindicazioni

  • Stp: rinnovate tutte le corse per le marine della provincia

  • Cicloturismo a Brindisi e provincia: le associazioni crescono

I più letti della settimana

  • Tragedia in campagna: donna rimane incastrata in una vecchia fornace, muore in ambulanza

  • Incidente mortale sul cavalcavia: condannato per omicidio stradale

  • Frattura il naso e lo zigomo alla fidanzata, soccorsa da automobilista

  • Furgone imbottito di marijuana: 218 chili, un arresto

  • Chiuso sulla costa ristorante avviato senza autorizzazione comunale

  • Brindisi Multiservizi: ecco la graduatoria degli idonei all'assunzione

Torna su
BrindisiReport è in caricamento