Sicurezza per i vacanzieri e incendi boschivi al centro di un incontro in Prefettura

Nella giornata di ieri, martedì 2 luglio, si è riunito il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal prefetto Umberto Guidato

BRINDISI – Nella giornata di ieri, martedì 2 luglio, si è riunito, il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal prefetto Umberto Guidato per esaminare le esigenze di vigilanza e di controllo del territorio, anche in relazione alla stagione estiva, nonché altri profili di interesse attinenti la gestione della Riserva naturale, Area marina  protetta di Torre Guaceto, con particolare riferimento alla tematica della prevenzione del rischio incendi, dell’accesso  e viabilità alla stessa.

Presenti il rappresentante della Provincia, i sindaci ed i comandanti della Polizia locale dei comuni a maggiore vocazione turistica, il Questore, i comandanti provinciali dei carabinieri e della  guardia di finanza, il comandante provinciale dei Vigili del fuoco, nonché la Capitaneria di porto, la Polizia stradale, rappresentanti  del Servizio sanitario 118, del   compartimento della Polizia ferroviaria di Bari, il dirigente dell’Ufficio polizia di Frontiera Scalo Marittimo ed Aereo  ed il rappresentante della Sezione vigilanza ambientale della Regione Puglia.

Lo scopo dell’incontro è stato quello di garantire, per quanto concerne i servizi estivi, con il coinvolgimento dei sindaci intervenuti, un’adeguata modulazione dei servizi di vigilanza e di controllo sul territorio in base al modello di sicurezza integrata che richiede il migliore concorso fra le Forze di polizia statali e locali.

Prevenzione e controllo 

Il Prefetto Guidato ha messo in evidenza l’esigenza che sia assicurato, da parte di tutti, Forze di Polizia, amministratori locali, massimo impegno per innalzare il livello di prevenzione e di controllo del territorio, attraverso una azione coesa fra le Istituzioni, convergente sul comune obiettivo della salvaguardia della sicurezza,  assicurando  servizi di vigilanza per una maggiore visibilità e presenza su tutto il territorio provinciale ed, in particolare, nelle zone più interessate dalla presenza turistica. Attenzione è stata riservata, nel corso della seduta del Comitato, anche alle problematiche della prevenzione degli incendi boschivi.

Sicurezza delle vacanze

Il Prefetto ha, quindi, ribadito ai sindaci la necessità di attuare ogni adeguata misura di prevenzione sui rispettivi territori: in tale ottica, gli amministratori sono stati invitati alla verifica e all’eventuale revisione delle pianificazioni comunali di emergenza, a partire da quelle relative agli incendi, in particolare di interfaccia, potenzialmente più pericolosi perché si verificano nelle zone urbanizzate e antropizzate.

In particolare, i sindaci dovranno curare la tempestività e la prontezza dell’attivazione delle Forze comunali di protezione civile, a partire dalle locali associazioni di volontariato, e delle misure di prevenzione e di intervento, sensibilizzando all’osservanza di comportamenti corretti ed a prestare massima attenzione al puntuale controllo dell’ottemperanza, da parte dei privati, alle disposizioni normative in materia di prevenzione degli incendi, alla vigilanza sulle frequentazioni di zone boscate o di riserve naturali, nonché a verificare la disponibilità dei punti di prelievo dell’acqua. 

Torre Guaceto

Per quanto concerne la Riserva di Torre Guaceto sono stati approfonditi, alla presenza del sindaco di Carovigno, di rappresentanti del Comune di Brindisi e del Consorzio di Torre Guaceto, della Capitaneria di porto e del comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, i profili di interesse, disponendo  l’incremento dei dispositivi di prevenzione generale e di controllo del territorio, anche con un maggior impiego della Polizia locale di Carovigno per fronteggiare i problemi di viabilità più volte registratisi  in considerazione del considerevole afflusso di persone. Il Consorzio di Torre Guaceto è stato sensibilizzato a porre in essere tutte le soluzioni tese a contrastare comportamenti non idonei con le finalità di tutela della riserva ed ad apprestare ogni utile accorgimento di risorse umane e strumentali per prevenire il rischio di incendi.

Battivi live

Infine, si è proceduto all’esame dei profili connessi allo svolgimento dell’evento musicale “Battiti Live”, in programma nel capoluogo il prossimo 7 luglio, che dovranno essere ulteriormente definiti in relazione ad ulteriori aspetti organizzativi della manifestazione in itinere, nella commissione provinciale di Vigilanza sui locali di pubblico spettacolo e relativi tavoli tecnici in Questura.  

Potrebbe interessarti

  • Dopo Ferragosto, in forma con la dieta detox

  • Potassio, usi e benefici: perché assumerlo e gli alimenti che lo contengono

  • Smettere di fumare: trucchi e consigli per dire addio al tabacco

  • Topi, sporcizia e inciviltà: il parco del Cillarese sprofonda nel degrado

I più letti della settimana

  • Parcheggiatore stroncato da infarto nella movida delle discoteche

  • Si apparta con la moglie di un detenuto: mamma e figli lo pestano

  • "Hanno aiutato il nostro bimbo, aiutateci a rintracciarli e ringraziarli"

  • Tragedia in spiaggia: anziano perde la vita mentre fa il bagno

  • Tamponamento sulla superstrada finisce con denuncia per rissa

  • Scontro sulla litoranea: mamma e due bambini in ospedale

Torna su
BrindisiReport è in caricamento