Arruolati sette nuovi vigili contro gli ambulanti abusivi sulla costa

Assunti a tempo determinato con i fondi di "Spiagge sicure", iniziativa dettata dal vicepremier Matteo Salvini. Nulla, al momento, per gli interventi di salvataggio in mare e la vigilanza contro i reati predatori

OSTUNI - Ma "spiagge sicure" vuol dire servizio di salvataggio in mare e vigilanza contro i reati ai danni dei bagnanti, problemi reali che si ripresentano anche sulla costa brindisina ogni anno? Pare pare proprio di no: il Comune di Ostuni infatti ha assunto a tempo determinato sette unità da aggregare all'organico della Polizia locale, per svolgere vigilanza contro gli ambulanti abusivi. Sembra questo infatti il problema principale dell'estate italiana, secondo direttive impartite da Roma.

I sette vigili a tempo determinato entreranno in servizio nei prossimi giorni, fa sapere il Comune di Ostuni, e l'arco temporale del loro impiego va dal 15 giugno al 15 settembre. Come già detto, i contratti dei nuovi vigili, assunti a tempo determinato mediante lo scorrimento di una precedente graduatoria, saranno finanziati dal progetto “Spiagge sicure”, varato nei mesi scorsi dal Ministero dell’Interno per il quale il comune di Ostuni ha ottenuto un finanziamento di 42.000 euro.

Obiettivo principale del progetto "è la lotta all’abusivismo commerciale che molto spesso sfocia nella contraffazione", spiega il comunicato del Comune di Ostuni, come dettato dall'attuale inquilino del Viminale, il vicepremier Matteo Salvini. "Al mattino i nuovi vigili saranno impegnati nella zona costiera, mentre nelle ore serali l’attenzione si sposterà nel centro storico e zone limitrofe". La firma dei contratti dei nuovi vigili è avvenuta stamani alla presenza del sindaco Guglielmo cavallo e del dirigente dell'Ufficio personale, maurizio Nacci. 

“Un sincero augurio di buon lavoro, la sicurezza dei cittadini ed il rispetto delle regole è una delle priorità dell’amministrazione comunale che in questo caso utilizzerà dei fondi provenienti dal Ministero dell’Interno”, ha detto il sindaco ai vigili che svolgeranno servizio per "Spiagge Sicure". Speriamo che si trovino anche i fondi per un servizio di salvataggio sulle spiagge libere: nel Brindisino è Ostuni il territorio costiero con il maggior numero di vittime in estate, assieme al capoluogo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attentato a Brindisi: bomba devasta l'ingresso di un bar in viale Commenda

  • Lite in un locale: un uomo ferito al collo con un bicchiere rotto

  • Inseguimento si conclude con scontro frontale: un arresto

  • Incidente sulla superstrada, auto contro alberi: grave un giovane

  • Esplosi colpi di arma da fuoco nel centro abitato: si indaga

  • Scu e gioco d'azzardo: arresti e sequestri sull'asse Lecce-Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento