"Tipici da spiaggia", l'iniziativa che promuove i prodotti locali al mare

Ci sono anche cinque stabilimenti balneari della provincia di Brindisi tra i 1.500 lidi italiani che hanno aderito all'iniziativa del sindacato italiano balneari

BRINDISI - Ci sono anche cinque stabilimenti balneari della provincia di Brindisi tra i 1.500 lidi italiani che hanno aderito all'iniziativa del sindacato italiano balneari (Confcommercio) "Tipici da spiaggia". 
Si tratta dei lidi "Granchio Rosso", "Brin" e "Azzurro" di Brindisi e dei lidi "Pantanagianni Beach" e "TBeach Mezzaluna" di Carovigno. 
Si è svolta una degustazione di meloni gialli con vino Pandora. L'obiettivo era quello di unire agricoltura, specialità locali e turismo marino.

Promuovere il turismo del gusto nel luogo di relax per eccellenza, le spiagge. L'iniziativa messa a punto dal Sindacato italiano balneari con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo, ha inteso valorizzare i prodotti tipici italiani nei luoghi più frequentati durante la bella stagione.

Si coniuga il classico turismo balneare alle eccellenze enogastronomiche dei territori, puntando quindi sull'esperienza sensoriale legata al gusto. Chef, ristoratori e imprenditori racconteranno attraverso le specialità locali le peculiarità del territorio negli stabilimenti balneari, sempre più punto di riferimento delle famiglie nel periodo estivo. Sono oltre 30 mila le aziende italiane che si occupano di balneazione organizzata, qui si registrano decine di milioni di presenze turistiche nazionali e internazionali ed è per questo che il progetto Tipici da Spiaggia è importante per arricchire l'offerta turistica delle destinazioni.

Gli eventi legati a questa idea per la valorizzazione del territorio sono tre: i primi due hanno fatto riscontrare un notevole successo di partecipazione. L'ultimo si svolgerà il 31 agosto. Turismo e agricoltura insieme possono diventare un volano per la crescita economica del paese, il territorio viene promosso attraverso le sue produzioni e di conseguenza grazie ai suoi sapori. Secondo il ministro Gian Marco Centinaio ”C'è un'Italia da vedere, mangiare e da bere e la dobbiamo promuovere e far conoscere sia agli italiani che all'estero, anche sotto l'ombrellone”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Incidenti: le vittime e le strade più pericolose del Brindisino

  • Incendio in un condominio, in salvo persone bloccate

  • Lite fra vicini sfocia nel sangue: uomo preso a sprangate in testa

  • Sorpreso in piazza con 21 grammi di cocaina: arrestato brindisino

  • Commedia per il cinema girata fra Cisternino e Ceglie Messapica

Torna su
BrindisiReport è in caricamento