Ustioni sul 50 per cento del corpo, muore dopo ricovero, si farà autopsia

Non ce l’ha fatta C.G.P., 32enne di Copertino. Il giovane è deceduto ieri sera in seguito alle gravi ferite riportate, ustioni che non gli hanno dato scampo. Ferite che hanno riguardato il 50 per cento del corpo e che a quanto pare si sarebbe inferto da solo, usando liquido infiammabile e un accendino

FASANO - Non ce l’ha fatta C.G.P., 32enne di Copertino. Il giovane è deceduto ieri sera in seguito alle gravi ferite riportate, ustioni che non gli hanno dato scampo. Ferite che hanno riguardato il 50 per cento del corpo e che a quanto pare si sarebbe inferto da solo, usando liquido infiammabile e un accendino. 

Il 32enne, conosciuto a Copertino, dove risiede la famiglia, da diverso tempo viveva però a Fasano. Era stato ricoverato in condizioni gravi fin dai primi momenti, ma che pure non sembravano prospettare il decesso. Il quadro, però, si è aggravato nelle ultime ore, ed è finito in Rianimazione, presso l’ospedale “Perrino” di Brindisi, dopo essere passato dal reparto Grandi ustionati.

Il triste episodio è avvenuto lunedì 9 novembre. Sembra che tutto sia nato in seguito a un'animata discuissione con una donna, una vicenda scatenata da una delusione amorosa. Stando alle ricostruzioni più recenti, la donna avrebbe spento le fiamme, ma fuggendo senza chiamare soccorso, tanto che sarebbe stato egli stesso a comporre il 118.

Trasportato d’urgenza in ospedale, i carabinieri della compagnia di Fasano hanno anche avuto modo di ascoltarlo nell'immediatezza dei fatti: ha confermare l'atto e il motivo alla base del gesto autolesionistico. E purtroppo il suo cuore ha smesso di battere a distanza di quasi una settimana da quel tragico fatto. La morte è sopravvenuta intorno alle 19 di ieri sera.

Il corpo si trova nella camera mortuaria dell'ospedale "Perrino", dove fin da ieri sono confluiti parenti e amici. Nel frattempo è stata aperta un'inchiesta per fare luce su alcune zone d'ombra. Il pubblico ministero Luca Buccheri ha disposto l'autopsia. La donna, I.A. convivente, è stata iscritta nel registro degli indagati per omissione di soccorso. Venerdì prossimo verrà conferito l'incarico al medico legale Antonio Carusi per l'esame autoptico.

Ultimo aggiornamento 18.31

Potrebbe interessarti

  • Dopo Ferragosto, in forma con la dieta detox

  • Potassio, usi e benefici: perché assumerlo e gli alimenti che lo contengono

  • Falsi amici: gli alimenti che mangi per dimagrire, invece fanno ingrassare

  • Topi, sporcizia e inciviltà: il parco del Cillarese sprofonda nel degrado

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla superstrada: camionista travolto e ucciso da un'auto

  • Pulmino si schianta contro un albero: feriti sette braccianti, due sono gravi

  • Locali e attrezzature sporchi e ragnatele sulle pareti: chiuso panificio

  • Incidente al solito incrocio tra le provinciali: coinvolti due auto e un camion

  • Auto si ribalta sulla superstrada: illesi tre giovani brindisini

  • Botte a mamma, papà e sorella per avere soldi: arrestato un giovane

Torna su
BrindisiReport è in caricamento