Yogurt: dalla Mesopotamia di 3000 anni fa

Questo alimento salutare e digeribile, diffusosi poi in Europa nel XX secolo è un degli alleati del benessere della famiglia

Secondo una teoria, lo yogurt si diffuse in Europa nel XX secolo e già se ne conoscevano le proprietà benefiche per la salute, per cui non era considerato un semplice cibo, ma fra i primi rimedi officinali che apportavano benefici sullo stomaco.

Secondo un’altra teoria lo yogurt sarebbe stato inventato nell’Asia Centrale (la parola “yogurmak” significherebbe mescolare e da qui deriverebbe il termine yogurt) secondo la leggenda, i pastori turchi erano soliti trasportare il latte in recipienti di pelle, un pastore ne dimenticò uno al sole ed al posto del latte si trovò con una sostanza cremosa e fermentata. Una volta scoperta la bontà e l’utilità di questo alimento Greci (lo chiamavano ygiartos ovvero cibo della salute), Fenici e Romani ne favorirono la diffusione. Secondo la medicina popolare curava l’insonnia, la tubercolosi e purificava il sangue.

Lo yogurt fa parte dei latticini, poiché deriva dalla fermentazione del latte, ma è decisamente più digeribile e più salutare, inoltre non da luogo ad intolleranze poiché contiene pochissimo lattosio.

Di yogurt ne esistono tanti tipi:

  • intero, ideale per i bambini;
  • magro, per chi ci tiene alla linea;
  • alla frutta, ai cereali ed ai gusti più disparati arricchito quindi di vitamine, etc.;
  • bianco, il classico e tradizionale;
  • yogurt greco più denso, anche in versione magra, molto adoperato anche in cucina.

Yogurt: proprietà e benefici per la salute

Quando si acquista uno yogurt occorre sempre far caso a due cose: che non siano presenti addensanti e che siano presenti i fermenti probiotici, la presenza di questi fermenti rende più tollerabile quel poco lattosio che vi è contenuto, favorisce la sintesi delle vitamine del gruppo B e della vitamina K e l’assorbimento intestinale del calcio, fosforo e magnesio.

Lo yogurt dunque ha le seguenti proprietà benefiche:

  • riequilibra la flora batterica intestinale;
  • facilita la digestione;
  • previene le infezioni intestinali;
  • rafforza il sistema immunitario;
  • produce antibiotici naturali;
  • stimola l’attività intestinale contrastando la stitichezza;
  • contrasta l’ipercolesterolemia se contiene fitosteroli;
  • riequilibra l’organismo in caso di dissenteria;
  • previene l’osteoporosi;
  • previene il tumore al colon ed al seno;
  • previene le infiammazioni intestinali;
  • favorisce il ricambio della bile;
  • previene danni al fegato grazie alla vitamina B;
  • aiuta a regolare la pressione arteriosa;
  • aiuta la linea, specie se è magro, perché è un ottimo spuntino spezzafame.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion si ribalta e sfonda spartitraffico: superstrada riaperta al traffico

  • Ultraleggero pilotato da brindisino si schianta su muretto

  • Tute, scooter e passamontagna: i "Falchi" scoprono il covo dei rapinatori

  • Tamponamento tra furgone e trattore sulla provinciale: feriti i conducenti

  • “Aste giudiziarie, prove evidenti”: processo immediato per nove brindisini

  • Lite in strada finisce con accoltellamento: un ferito e un arresto

Torna su
BrindisiReport è in caricamento