Il basilico, quante proprietà in una fogliolina

Ottimo digestivo e antibatterico, fa bene al cuore e al fegato: questa pianta dalle numerosissime vitamine e sali minerali, sembra essere originaria dell’India e il suo nome parrebbe provenire dal greco e significare “regale”. Scopriamola insieme

Il basilico è una delle piante aromatiche più conosciute, diffuse e apprezzate nel nostro continente e gli utilizzi del basilico nella cucina italiana ne sono una prova schiacciante.

Coltivata generalmente durante la primavera e la stagione estiva, l’aroma del basilico è ciò che lo ha reso protagonista di diverse ricette della tradizione italiana. Basti pensare ai famosi spaghetti al pomodoro o la pizza napoletana che sono accompagnati sempre da una verdissima foglia di basilico!

Proprietà

Ferro: se consumassimo ogni giorno 200 gr di basilico fresco avremmo già soddisfatto il nostro bisogno di ferro giornaliero. Questo minerale, la cui carenza provoca anemia e scarsa ossigenazione dei tessuti con conseguente stanchezza cronica, è spesso carente nella nostra alimentazione, specialmente in caso di regime alimentare vegetariano o vegano. In questi casi rivolgere un attento sguardo all’utilizzo delle erbe aromatiche può essere un’arguta soluzione.

Calcio: anche questo minerale è ben rappresentato nel basilico. 100 gr di questa erba aromatica contengono il 25% del fabbisogno medio di calcio. Consumare basilico può essere quindi importante per il benessere delle nostre ossa, dei nostri denti e delle nostre unghie.

Potassio: come tutte le piante aromatiche anche il basilico è ricco di potassio e povero invece di sodio. Proprio per questo motivo nel caso di ipertensione o di squilibrio idro-salino è consigliabile diminuire il consumo di sale e aumentare quello di erbe aromatiche e spezie per il condimento dei propri piatti.

Vitamina C: è una delle vitamine presenti in grandi quantità nel basilico fresco, ma che si azzera completamente quando utilizziamo il basilico secco.

Zinco: anche lo zinco è presente in buona quantità nel basilico. 100 gr di prodotto fresco ne contengono circa il 7% della quantità consigliata giornalmente dalle nostre linee guida;

Vitamine del gruppo B: tutte le vitamine del gruppo B sono presenti nel basilico fresco, ma in particolar modo riteniamo importante sottolineare la presenza cospicua di riboflavina e folati utili al metabolismo.

Benefici per la salute

  • Proprietà ipoglicemizzanti e anti-diabetiche

In uno studio condotto sui topi (e che deve pertanto essere confermato nell’uomo) il consumo di basilico e le sue proprietà ipoglicemizzanti sono state confrontate con l’assunzione di metformina (un farmaco spesso utilizzato in caso di insulino-resistenza). L’assunzione di basilico è stata correlata a una riduzione della glicemia a digiuno e aumento tolleranza glucidica. Questo risultato potrebbe essere dovuto alla capacità del basilico di stimolare la produzione di glicogeno e diminuire viceversa la glicogenolisi.

  • Aiuta la salute di cuore e fegato

Nello stesso studio, l’assunzione del basilico in dosi di 100 mg/kg di peso corporeo è stata correlata anche a una diminuzione dei livelli ematici di colesterolo e trigliceridi.

  • Buon antibatterico

Il basilico non è utile solo in caso di funghi e miceti, ma anche in caso di infezioni batteriche, come quelle del tratto urinario e dovute al batterio Escherichia coli.

  • Proprietà antiossidante

Grazie alla presenza di vitamina C, di folati e di antocianine il basilico fresco ha proprietà antiossidanti. Uno studio del 2016 ha confermato inoltre che le componenti con attività antiossidante presenti nel basilico sono stabili.

  • Ottimo digestivo

Da tempo immemore la pianta di basilico è conosciuta per le sue proprietà digestive. Infatti, fin dall’antichità veniva usata come rimedio per calmare dolori intestinali, in caso di aerofagia e come rimedio per migliorare la digestione a seguito di pasti abbondanti. Provate a farne una tisana!

  • Ansiolitico e utile in allattamento

Inoltre il basilico sembra avere delle proprietà galattogene e pertanto può essere utile in caso di allattamento, qualora fosse ritenuto sicuro dal proprio medico curante e proprietà ansiolitiche. In questo studio, in particolare, è stata dimostrata l’attività ansiolitica dell’estratto idroalcolico del basilico e del suo olio essenziale. L’effetto è stato confrontato a quello dei più comuni farmaci, con risultati molto positivi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabiniere contromano, un morto e due feriti: arrestato

  • Cattivi odori dalla lavatrice: alcuni rimedi naturali per eliminarli

  • Incidente mortale sulla superstrada: lunedì i funerali del dipendente comunale

  • Falso allarme bomba: tribunale di Brindisi evacuato per due ore

  • Violento scontro fra auto e scooter a Brindisi: grave un 15enne

  • Temporali e scirocco: allerta meteo gialla per Brindisi e Salento

Torna su
BrindisiReport è in caricamento