Opinioni

Opinioni

Nuovo anno e nuovi auspici: i valori da cui ripartire per un vero cambiamento

I consigli dello psicologo e psicoterapeuta Vito Brugnola per incrementare il proprio benessere

Osservando la grande mole di messaggi, post condivisi dai nostri profili Facebook ed Instagram, sempre più rappresentativi della nostra immagine personale, non può non saltare alla nostra attenzione tutti gli auspici e le considerazioni che hanno accompagnato l’avvento del nuovo anno e la fine di quello appena passato.

Ovviamente è pura utopia pianificare un nuovo inizio senza incontrare alcun tipo di difficoltà, oppure lasciarsi completamente alle spalle ricordi spiacevoli; ciò che, tuttavia, emerge dal grande pensiero comune condiviso sui social, sempre meno virtuali ma così presenti nella nostra vita, è il senso di disorientamento davanti una vita estremamente fluida, incapace in qualche modo di adattarsi ai nostri desideri ed aspettative.

Da tale smarrimento derivano vari sentimenti: dalla rabbia per il mancato conseguimento di obiettivi progettati, alla tristezza dovuta alla mancanza di un qualcosa, sino alla paura per un futuro incerto. Dinanzi a questo turbinio di emozioni forse una soluzione per incrementare il proprio benessere è l’investimento su sé stessi tramite elementi durevoli nel tempo, capaci di valorizzarci e trasmettere qualcosa di positivo all’altro.

Non parliamo di effimera estetica, raggiunta, ad esempio, con il costante ammodernamento del proprio guardaroba, o di euforia ostentata, la quale si consuma tanto rapidamente quanto la vita dell’Ibisco…parliamo di elementi che fanno parte di noi e che strutturano la nostra personalità: i valori. Ma cosa sono esattamente? Essi sono alla base della nostra interiorità: influenzano comportamenti, le relazioni con le persone a noi care e ci indicano la strada da intraprendere soprattutto nei momenti delicati, dove tutto appare difficile o senza senso.

La parola valore proviene dal latino “valorem” che identifica tutte le virtù intellettuali e morali di una persona, e che può cambiare in base ai contesti culturali od epoche storiche.

Sappiamo bene come da qualche decennio il tempo ci sfugga tra le mani e sono molteplici gli scrittori, i filosofi e gli psicologi che hanno avvertito il bisogno di ritornare sulla peculiarità del singolo individuo e dei valori in antitesi con fuggevolezza di questo presente.

Quindi, se in questo nuovo anno vogliamo effettuare un vero cambiamento, una buona idea è quella di porci come obiettivo il perseguimento di alcuni valori da vivere intensamente e tradurli in comportamenti propositivi, osservabili da noi e dagli altri.

Qui di seguito ci sono alcuni dei principi maggiormente riconosciuti, i quali possono fungere da stimolo per migliorarsi:

• Curare gli affetti (amore e cura);

• Aiutare altre persone;

• Preservare la propria privacy;

• Onestà;

• Arte;

• Dare un contributo alla società;

• Apertura;

• Avere una famiglia;

• Prestigio intellettuale;

• Reputazione;

• Senso di comunità;

• Armonia interiore;

• Lealtà;

• Stabilità;

Annotare con carta e penna quattro o cinque valori prioritari per noi ed esaminare le situazioni dell’anno passato, in cui non siamo stati esemplari, è il primo passo per un cambiamento tangibile. Provare a fare proprie alcune di queste voci e tradurle in comportamenti quotidiani può esser un grande regalo che possiamo dedicare a noi e a chi ci affianca, e con costanza e pazienza possiamo far sì che questo 2020 sia davvero all’insegna del miglioramento, rendendo più dolce il prossimo conto alla rovescia del nuovo anno.

Opinioni

Ospitiamo in questo Blog opinioni di alcuni cittadini Brindisini

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento