Opinioni

Opinioni

Sfratto dei rifugiati in una città senza più cultura dell'accoglienza

La vicenda del dormitorio di via Provinciale S.Vito che ospita richiedenti asilo e rifugiati, gestito dalla Caritas, ha dell'incredibile. Da molti anni, infatti, esiste quella struttura e solo oggi, in campagna elettorale se ne discute o si prendono decisioni. Proprio in un momento di vuoto amministrativo. Il dormitorio di via Prov.le San Vito apre in un contesto di arrivo numeroso di richiedenti asilo eritrei nel 2004 e si rende addirittura indispensabile quando il centro di Restinco, dopo una temporanea chiusura, richiesta a suo tempo dalla “Commissione De Mistura” istituita dal Governo Prodi , passò dall'essere un CPT-CIE ad essere anche un centro di accoglienza per richiedenti asilo.

Immigrati a Brindisi