Zanzariere: i costi e le caratteristiche dei modelli per installarle in casa

Scorrevoli, a scomparsa o elettrici i modelli di zanzariera più diffusi per allontanare gli insetti da casa

Avere una casa con il giardino ha i suoi vantaggi: ci si può dedicare alla cura delle piante, organizzare barbecue con amici e parenti o concedersi un pò di sano relax sotto l’ombrellone. Il contatto con la natura ha anche degli inconvenienti come ad esempio ragni, insetti e zanzare, pericolosi per la nostra salute e quella dei bambini.

Questo problema può essere risolto facilmente con l’installazione delle zanzariere, da realizzare con il fai da te o con una ditta specializzata. Prima di iniziare i lavori è meglio conoscere i diversi modelli in commercio.

Tipologie di zanzariere

  • Zanzariere scorrevoli: si trovano sulle porte-finestre e sugli accessi particolarmente frequentati. Il vantaggio è quello di essere privi di guide inferiori, fondamentali per evitare di inciampare durante il passaggio. La chiusura e apertura può essere verticale o orizzontale.
  • Zanzariere a soffietto: rispetto alle precedenti sono più stabili, grazie al binario inferiore e al tipo di chiusura, che le ancora al terreno. Ideali nei punti di massima affluenza, durano nel tempo senza il rischio di rompersi.
  • Zanzariere a scomparsa: la caratteristica principale è quella di poter essere usate solo quando ne abbiamo bisogno, lasciando libera la finestra in inverno. Una cassa posta nella parte superiore, ospita la zanzariera quando è chiusa. Basta tirare una cordicella e in un attimo si potrà avere una barriera contro insetti e zanzare.
  • Zanzariere a strappo: sono le più facili da montare, perfette per chi non è pratico di bricolage. Basta applicare il nastro biadesivo sul perimetro della finestra e applicare la zanzariera. L’unico limite è quello di non poterle rimuovere se non a stagione finita.
  • Zanzariera a tenda: anche questa è facile da montare perché si applica su un’asticella fissata nel muro con dei gancetti. Grazie alle diverse fantasie e colori, diventa una vera tenda da interno.
  • Zanzariere magnetiche: ideali per porte-finestre, consentono il passaggio degli animali domestici o quando si hanno le mani occupate. Il magnete posizionato ai bordi delle aperture, si apre facilmente e si richiude automaticamente.
  • Zanzariere su misura: indicate per porte o finestre che non hanno dimensioni standard. Il montaggio non è semplice come le altre, ma ha il vantaggio di essere privo di profili inferiori, che assicurano il passaggio senza ostacoli.
  • Zanzariere elettriche: dotate di un motorino per l’apertura e la chiusura, possono essere attivate tramite app per decidere quando e come aprirle o chiuderle.

Come montare le zanzariere

I tipi di zanzariera in commercio sono tanti. Possiamo decidere di chiamare una ditta del settore e avere il lavoro svolto alla perfezione senza il minimo sforzo o dedicarci al fai da te. Gli amanti del bricolage per rendere il lavoro più facile possono optare per un kit di zanzariera a rullo.

Dopo esserci muniti degli strumenti indispensabili come sega, avvitatore, martello e metro possiamo iniziare. La prima operazione è quella di prendere le misure del telaio.

Con l’aiuto di una sega dobbiamo ritagliare il pannello rispettando le misure prese in precedenza. Successivamente si deve inserire la molla nella sua sede e fissarla con l’avvitatore.

Ora è arrivato il momento di fissare il cordino al centro della guida e inserire la maniglie sul bordo. La struttura della zanzariera è pronta, non resta che applicare le clips al telaio e fissare la struttura.

Costi

Ogni modello ha delle caratteristiche differenti, per questo motivo i costi variano a seconda della tipologia:

  • scorrevoli: hanno un costo medio, partono dai 60 euro fino ad arrivare a 80;
  • a soffietto: sono un po’ più costose e il prezzo si aggira sui 70/90 euro;
  • a scomparsa: partono da 50 euro fino ad arrivare a 120;
  • a strappo: sono le più economiche costano dai 5 ai 16 euro;
  • a tenda: il prezzo si aggira sui 12 euro in su;
  • magnetiche: partono da 7 euro fino a 35 euro;
  • su misura: il costo è di 40 euro al mq;
  • elettriche: sono le più costose vanno da 100 a 160 euro;
  • il montaggio: si aggira sui 35-60 euro a pezzo.

Scopri tutte le offerte online per la casa http://www.today.it/best/casa-arredo/

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cattivi odori dalla lavatrice: alcuni rimedi naturali per eliminarli

  • Manutenzione della caldaia, tutto quello che dovete sapere

  • Preservare gli alimenti in cucina: il vetro

  • Cambio di stagione, i segreti per farlo al meglio

Torna su
BrindisiReport è in caricamento