Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

"Rischio idrogeologico: demolire le opere portuali sequestrate"

Decreto del pm Raffaele Casto notificato dalla Finanza ad Authority del Mare Adriatico Meridionale, Prefettura e Vigili del Fuoco
Torna a "Rischio idrogeologico: demolire le opere portuali sequestrate"

Commenti (3)

  • Abbiamo un porto con delle strutture che finalmente gli danno le sembianze di porto serio e sicuro, e scopriamo che insieme alla strada che limiterebbe il deflusso di fiume piccolo in piena, ci sono delle tettoie in ferro che potrebbero provocare una inondazione! Invece di demolire le opere necessarie, sarebbe opportuno adeguare il piano urbanistico. Come si dice: adeguare la Legge all'Uomo e non il contrario. Ma che, veramente si pensa di demolire opere pubbliche?

  • Ah, una piccola osservazione ( magari polemica): se l'ordinanza di demolizione dovesse essere eseguita , chi rifonderà tutti i quattrini spesi per le opere? E non credo si tratti di qualche migliaio di euro……..

  • Authority? E de che? La terra, la buona e fertile terra , con le sue zolle ed i suoi campi abbandonati che dovrebbero essere seminati e curati e che attendono tante braccia tolte alla terra stessa…….

Torna su
BrindisiReport è in caricamento