Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Tra criminalità e occasioni perdute: una città eternamente al bivio

Le statistiche non posso esorcizzare la gravità di quanto accade, e la politica deve smetterla di perdere tempo su emergenze sociali e sviluppo
Torna a Tra criminalità e occasioni perdute: una città eternamente al bivio

Commenti (4)

  • Condivisibile, specie con riguardo all'appassionato invito al coraggio per il cambiamento che, probabilmente, dovrà riguardare anche gli organi di informazione nell'evidenziare gli eventuali reati conseguenti alla mala gestione amministrativa degli Enti pubblici. Brindisi 17/01/2019 Franco Leoci

  • Caro Direttore, apprezzo moltissimo il suo editoriale, ma mi permetta una piccola osservazione. Brindisi non è più al bivio: Brindisi procede oramai spedita sulla sua strada, obbligata o scelta che sia. La strada? Quella del nulla più assoluto, un nulla oramai che fa parte della città, dei suoi abitanti. Un nulla del quale oramai nessuno fa più caso, un nulla con il quale si convive, assunto e recepito non come qualcosa di ineluttabile cadutaci addosso come un meteorite, ma come qualcosa che fa oramai parte di noi, che vive con noi e noi con esso: Forse per tanti, per molti, questa situazione è anche positiva: nel nulla non devi preoccuparti di nulla, non devi pensare a risolvere o a impegnarti per risolvere i problemi che ci affliggono ( fanno finta di pensarci altri, quali politici ed amministratori) , vivi del poco e sufficiente che hai, magari un po' di mugugno di tanto in tanto , e nel frattempo un altro giorno ( meno male) è passato. Domani si vedrà. Se del caso, se necessario, si fa la valigia e si va via. La colmata...il porto esterno ed interno ...l'impatto ambientale…. ma chi cazzarola ancora se ne frega più di tutte queste menate ( importanti, per carità, in assoluto) , ma che se la vedano politici, amministratori, verdisti e quanti altri hanno interessi ( più o meno inconfessabili) alla cosa. Perché comunque andranno le cose, sarà una colmata del nulla, in un porto del nulla, in un ambiente del nulla…….(Ma non saranno nulle le mazzette, le tangenti e le prebende varie che gireranno come si metterà in moto un qualche lavoro). La saluto cordialmente.

  • Finalmente una traccia per discutere sul futuro della città. Partendo dalle tante criticità rimosse. Ed evitando sigle di difesa del nulla con le quali si ritrovano spesso a discutere rappresentanti istituzionali che non vogliono cogliere il senso del degrado, a cominciare dalla percezione di paura e di insicurezza che rende Brindisi anche peggio di quanto effettivamente sia.

  • Finalmente una traccia per discutere

Torna su
BrindisiReport è in caricamento