Furto di energia per 70mila euro, arrestato titolare di una concessionaria

Ai domiciliari un 53 anni, di San Michele Salentino: trovato dai carabinieri un magnete sul contatore del locale. Dall'inizio del 2016 sono 74 i brindisini arrestati per lo stesso reato

SAN MICHELE SALENTINO - Un magnete sul contatore della concessionaria auto. Escamotage scoperto dai carabinieri che hanno arrestato il titolare dell'attività, un 53enne di San Michele Salentino, con l'accusa di furto aggravato di energia elettrica.

Ieri pomeriggio i  militari si sono presentati nella sede della concessionaria, una delle più conosciute del Brindisino, per procedere con le verifiche che nelle ultime settimane sono aumentate e hanno scoperto che il contatore dell'energia elettrica era stato modificato in modo tale da consentire un'alterazione nei consumi. Con conseguente danno per la società elettrica per 70mila euro, secondo la stima dei tecnici Enel.

L'imprenditore brindisino è stato arrestato in flagranza di reato e su disposizione del pubblico ministero di turno è finito ai domiciliari, nella sua abitazione. Nelle prossime sarà interrogato in sede di convalida dell'arresto, alla presenza del suo avvocato di fiducia.

Con l'arresto avvenuto nella giornata di ieri è salito a 74 il numero delle persone arrestate per furto di energia elettrica dall’inizio dell’anno. Stando alla contabilità tenuta dai carabinieri, il ricorso all'uso del magnete o gli allacci abusi alla rete elettrica hanno determinato un danno complessivo di almeno un milione e 200mila euro.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Ennesima rapina a Brindisi: in tre irrompono in tabaccheria, paura tra i clienti

  • Politica

    "In campo per rivitalizzare la sinistra, nessuna ostilità nei confronti del Pd"

  • Cronaca

    Traffico di droga dall’Albania: processo in abbreviato per dieci brindisini

  • Economia

    "Il porto non ha perso i finanziamenti, alcune opere già ultimate"

I più letti della settimana

  • "Niente posto per mio figlio. Sembrava di essere in un film di guerra"

  • Estorsioni, rapine, droga e Kalashnikov: undici arresti

  • "Un grosso felino nelle campagne": ricerche tra molti dubbi

  • Rapina nella farmacia comunale: banditi armati di coltello, due feriti

  • "Mio figlio è scomparso": partono le ricerche, ma si trovava nell'armadio

  • Scu, traffico di droga: il pm chiede venti anni per i presunti capi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento