Concessione Grimaldi, il comitato portuale rinvia a dopo le elezioni

Accolta la richiesta scritta del commissario Castelli oggi assente: "Discussione da rimettere alla gestione ordinaria del Comune". Anche la Regione invia istanza analoga, d'accordo la Provincia. Prima votazione confusa e arriva il no di Valente che alla seconda conta si astiene. Contro Bonatesta, Cimaglia e Minervino. Fuori i candidati sindaco Stefano Alparone,Simona Pino d'Astore e Riccardo Rossi

BRINDISI – Tutto rinviato al post-elezioni. Il comitato portuale ha deciso a maggioranza – quattro favorevoli e tre contrari -  di rinviare a fine giugno la discussione sulla richiesta di concessione ventennale delle rampe di Punta delle Terrare alla Grimaldi. Due in esclusiva e la terza con diritto di prelazione, con conseguenze sulla libera concorrenza e rischio di monopolio nel porto.

il comandante del porto mario valente-2La questione sarà affrontata solo dopo l’insediamento al Comune di Brindisi del nuovo sindaco, in modo tale da superare la gestione commissariale che per prima aveva chiesto di “aggiornare la seduta” per una questione di opportunità, tenuto conto dell’importanza della decisione e delle polemiche che si trascinano da luglio dello scorso anno.

La decisione di far slittare tutto alla fine del prossimo mese, superato sia il primo turno del 5 giugno che l’eventuale ballottaggio del 19, è stata assunta nella tarda mattinata di oggi (lunedì 23 maggio) dal Comitato portuale, una volta che il commissario Mario Valente ha dato lettura della richiesta scritta da Cesare Castelli in nome e per conto del Comune di Brindisi, acquisita nei giorni scorsi al protocollo generale dell’Authority. Castelli questa mattina non era presente, né c’era un delegato dell’Amministrazione cittadina.

Al momento della votazione ci sarebbe stata un po’ di confusione ed è stato necessario ripetere la conta dei voti per la richiesta di rinvio: “C’è stata incomprensione, forse sono stato io a non essermi espresso bene”, ammette Valente. “Fatto sta che la votazione è stata ripetuta, per cui l’unico argomento posto all’ordine del giorno e cioè la concessione chiesta da Grimaldi è stata rinviata alla fine di giugno”. Valente – per la cronaca – ha prima votato contro il rinvio, per poi astenersi.

Il commissario alla Provincia, Cesare CastelliHanno convenuto sull’opportunità del rinvio chiesto da Castelli, la Regione Puglia e la Provincia, così come Teo Titi in rappresentanza degli agenti marittimi e Adriano Guadalupi per gli spedizionieri. Il delegato del governatore Michele Emiliano ha fatto presente che anche da Bari è stata spedita una nota con richiesta di far slittare il comitato in modo tale da affrontare la discussione su Grimaldi ad elezioni avvenute, ma di quella lettera non c’era traccia la protocollo dell’Autorità portuale. per lo meno sino a questa mattina.

“Non mi è stato comunicato niente”, dice Valente. Quanto alla Provincia, prima della votazione il delegato dell’Ente, ha fatto sapere che il presidente Maurizio Bruno condivideva le ragioni espresse dal commissario del Comune e dal governatore della Regione Puglia. Hanno, invece, votato contro il rinvio Giovanni Bonatesta per i lavoratori portuali, Laura Cimaglia per i dipendenti dell'Autorità e il comandante della Capitaneria di Porto, Salvatore Minervino.

Il nodo sul futuro del porto, quindi, sarà rimesso alle valutazioni del nuovo primo cittadino appena sarà proclamato eletto. Bisognerà vedere grillini fuori autorità portuale-2se in tempi stretti il nuovo sindaco nominerà la giunta in modo tale da compiere il passaggio del caso Grimaldi nell’esecutivo. Stamattina, fuori dal palazzo sede dell’Authority c’erano i candidati sindaco Simona Pino d'Astore per il fronte civico, Stefano Alparone per il Movimento 5 Stelle e Riccardo Rossi per la coalizione Brindisi Smart.

Sulla domanda di rilascio dell'autorizzazione di impresa portuale avanzata da Grimaldi parallelamente a quella di terminalista e alla concessione, c’è già stato il parere non favorevole (obbligatorio, ma non vincolante) della commissione consultiva locale, nel periodo della presidenza di Iraklis Haralambidis il quale convocò il comitato il 15 luglio 2015, quando il mandato era già in scadenza dopo una breve proroga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giallo di Ceglie: i due rumeni si sarebbero uccisi a vicenda

  • Attentato a Brindisi: bomba devasta l'ingresso di un bar in viale Commenda

  • Inseguimento si conclude con scontro frontale: un arresto

  • Incidente sulla circonvallazione: giovane motociclista in ospedale

  • Incidente sulla superstrada, auto contro alberi: grave un giovane

  • Esplosi colpi di arma da fuoco nel centro abitato: si indaga

Torna su
BrindisiReport è in caricamento