mercoledì, 23 aprile 20℃

A fuoco Quarto di Monte: lievi danni

OSTUNI - Notte di fuoco in riva al mare, a "Quarto di Monte", la suggestiva "isola tropicale" in contrada Monticelli cara alla movida estiva della Città bianca. Un violento incendio, divampato poco prima della mezzanotte, ha danneggiato alcune attrezzature, minacciando anche la macchia mediterranea a ridosso dello stabilimento balneare. L'intervento sul posto di una volante della polizia, impegnata in un servizio di perlustrazione lungo il litorale, ha consentito di far convergere tempestivamente sul posto alcune squadre dei vigili del fuoco del distaccamento di Ostuni e del Comando provinciale di Brindisi. L'impegno delle squadre di soccorso ha consentito di circoscrivere il rogo, sviluppatosi in più focolai e per questo risultato particolarmente violento.

Nicola Quaranta20 marzo 2012

OSTUNI - Notte di fuoco in riva al mare, a "Quarto di Monte", la suggestiva "isola tropicale" in contrada Monticelli cara alla movida estiva della Città bianca. Un violento incendio, divampato poco prima della mezzanotte, ha danneggiato alcune attrezzature, minacciando anche la macchia mediterranea a ridosso dello stabilimento balneare. L'intervento sul posto di una volante della polizia, impegnata in un servizio di perlustrazione lungo il litorale, ha consentito di far convergere tempestivamente sul posto alcune squadre dei vigili del fuoco del distaccamento di Ostuni e del Comando provinciale di Brindisi. L'impegno delle squadre di soccorso ha consentito di circoscrivere il rogo, sviluppatosi in più focolai e per questo risultato particolarmente violento.

Per fortuna contenuti, grazie anche all'impegno dei pompieri, i danni alla struttura, quantificati in poche migliaia di euro. Alcun dubbio sulla matrice dolosa dell'incendio. Liquido infiammabile (probabilmente benzina) sarebbe stato cosparso in più punti, facendo sì che in pochi minuti il complesso all'aperto fosse avvolto dalle fiamme.

Indagini sono in corso da parte degli agenti del locale Commissariato di pubblica sicurezza, finalizzate a fare luce sul grave episodio. Gli investigatori hanno ascoltato anche il titolare di Quarto di Monte, Alfonso D'Amico. L'imprenditore commerciale ostunese, avrebbe confermato agli inquirenti di non aver mai ricevuto minacce o richieste di pizzo. Altre, non a caso, le piste che gli agenti starebbero seguendo, per stanare i piromani, a partire da quella più probabile, ossia l'ipotesi che si sia trattato di un puro atto vandalico.

Di certo un'incursione balorda. E nel mirino è finito uno degli stabilimenti balneari più suggestivi e frequentati del litorale a nord di Brindisi, da anni punto di riferimento sia per i bagnanti che per il popolo della notte. Immerso nel verde della macchia mediterranea, Quarto di Monte è un'icona estiva, che la folle mano della criminalità, a pochi mesi dalla riapertura della stagione estiva, ha provato a devastare, senza riuscirci.

incendio
Ostuni
Quarto di Monte

Commenti