giovedì, 24 aprile 15℃

A piedi da Palermo alla Taranta

"Benvenuti al Cammino della Taranta". Giorgio Ciaccia, palermitano di 30 anni, 16 giorni fa ha dato inizio alla sua avventura straordinaria. Attraversare la Sicilia, la Calabria, Basilicata e la Puglia, per andare a danzare nella notte magica della Taranta a Melpignano, nel Salento. Cosa c'è di strano? Giorgio sta raggiungengo il Salento a piedi.

Maristella De Michele18 agosto 2012

"Benvenuti al Cammino della Taranta". Giorgio Ciaccia, palermitano di 30 anni, 16 giorni fa ha dato inizio alla sua avventura straordinaria. Attraversare la Sicilia, la Calabria, Basilicata e la Puglia, per andare a danzare nella notte magica della Taranta a Melpignano, nel Salento. Cosa c'è di strano? Giorgio sta raggiungengo il Salento a piedi.

E' una sua idea ed è alla prima edizione. Melpignano, nel Basso Salento, è stato assunto da Giorgio Ciaccia come meta per aggiungere ancora qualcosa al suo essere così "libero", e ad aggiungere qualcosa di più anche alla sua forza, resistenza, e voglia di vivere. Giorgio ha deciso di partire per un lungo viaggio, fatto di 23 giorni. Mille chilometri a piedi dalla Sicilia alla Puglia, fino al concertone finale de "La Notte della Taranta" a Melpignano che si terrà il 25 agosto prossimo. Il 30enne palermitano, è partito il 2 agosto scorso da piazza Politeama a Palermo. Oggi, farà tappa a Policoro. Ancora 5 tappe e il 24 agosto Giorgio sarà a Melpignano.

"Il Cammino della Taranta", è un'iniziativa singolare e strutturata in 23 tappe che accarezzano quattro terre meravigliose, la Sicilia, Calabria, Basilicata e la Puglia. L'idea di Giorgio ha ricevuto il patrocinio dei Comuni di Melpignano, Taranto e di altri centri, e unisce idealmente gli appassionati di mobilità sostenibile con il grande popolo della Taranta che ogni anno, da quindici edizioni, si dà appuntamento nel cuore del Salento.

"La mia idea - racconta Giorgio nel suo blog - nasce dalla voglia di vivere, crescere e camminare, insieme o in solitaria, sulla mia terra e per la mia terra, dalla passione per il "movimento lento e sostenibile" predisposto all'incontro. Camminare per vivere al meglio queste 4 terre variegate, complesse e generose che meritano di essere conosciute. Camminare è per me, una scelta di condivisione e di appartenenza ai territori che amo, è il mio modo di viverli e di farli incontrare. Il cammino nasce, quindi, col fine di pubblicizzare e diffondere la cultura della mobilità sostenibile, sttraverso l'esempio e la valorizzazione del territorio".

Attraverso la pagina di Twitter di Giorgio, si può vedere anche un'altra ragazza che ha deciso di condividere la meravigliosa evventura verso Melpignano e soprattutto verso la magia de "La Notte della Taranta" del 25 agosto prossimo.

a piedi
cammino
Melpignano
notte
Palermo
Taranta

Commenti