Accoltellamento dopo lite tra parenti: un ferito, un fermato

E' accaduto a Francavilla Fontana, all'esterno della sede dei Servizi sociali. Un 40enne originario dell'Albania è stato ferito al torace dal cognato italiano

foto www.lostrillonenews.it

FRANCAVILLA FONTANA – E’ sfociata in un accoltellamento una lite fra due cognati, un 40enne originario dell’Albania e un 37enne di Francavilla Fontana, avvenuta stamani all'esterno della sede dei Servizi sociali del Comune di Francavilla Fontana, in una piazzetta che si trova fra via Barbaro Forleo e via San Vito. Ad estrarre il coltello è stato come già detto il francavillese, che ha colpito il parente all'emitorace sinistro.

Il ferito ha ricevuto i primi soccorsi nella sede dei Servizi sociali, in attesa dell'arrivo del personale del 118 a bordo di un'ambulanza. L'uomo, trasportato in ospedale, ha subito una ferita profonda quattro centimetri, e data la gravità della lesione, dopo una ulteriore visita all'ospedale Perrino di Brindisi, è stato trasferito al centro di chirurgia toracica del Vito Fazzi di Lecce.

Accoltellamento centro servizi sociali Francavilla Fontana 3-2

Sul posto si sono recati i carabinieri della compagnia di Francavilla Fontana, al comando del capitano Gianluca Cipolletta, che nel giro di pochi minuti hanno rintracciato l’accoltellatore presso la sua abitazione. A carico dell'uomo, una volta espletate le fornalità di rito, e di concerto con la Procura di Brindisi, è stato ipotizzato il reato di tena vittima del ferimento, e comunque una situazione di pesanti dissapori familiari. 

Articolo aggiornato alle ore 17,50

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale sulla superstrada: lunedì i funerali del dipendente comunale

  • Omicidio Carvone: nuovi arresti per una sparatoria

  • Violento scontro fra auto e scooter a Brindisi: grave un 15enne

  • Bollo auto non pagato: condono per importi fino a 1000 euro

  • Schiva una coltellata e costringe il bandito a mollare il bottino

  • Minacce e fucilata tra i bambini prima dell'agguato mortale

Torna su
BrindisiReport è in caricamento