Ad Oria 54 telecamere per controllare la città

ORIA – Sarà un impianto di videosorveglianza con 54 telecamere a sorvegliare la città. L’amministrazione comunale ha infatti investito 500 mila euro per mettere sotto osservazione 22 siti a rischio di Oria. Dalle piazze più importanti fino alle scuole, saranno tutte videosorvegliate per evitare atti vandalici.

Il sindaco Cosimo Ferretti insieme al prefetto e al procuratore capo

ORIA – Sarà un impianto di videosorveglianza con 54 telecamere a sorvegliare la città. L’amministrazione comunale ha infatti investito 500 mila euro per mettere sotto osservazione 22 siti a rischio di Oria. Dalle piazze più importanti fino alle scuole, saranno tutte videosorvegliate per evitare atti vandalici. L’impianto è stato inaugurato ieri dal sindaco Cosimo Ferretti e dal procuratore capo Marco Dinapoli.

Sono state piazzate nelle piazze Manfredi, Lorch e Lama, nella villa comunale, vicino al mattatoio e a palazzo Martini, in tutte le scuole e nella sede del mercato ortofrutticolo e nel campo sportivo, ma anche in tutta la zona industriale, nell’ex ospedale Martini e nel parco Montalbano. “Abbiamo fatto un investimento importante – spiega il sindaco Cosimo Ferretti – perché crediamo che questi sistemi siano utili sia a livello  preventivo che punitivo. E’ un modo conreto per far sentire più al sicuro i nostri cittadini”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel comando della polizia municipale è stata allestita la sala operativa: le immagini registrate saranno visionabili solo da alcuni dei dipendenti e solo in caso di reati commessi nelle zone coperte da videosorveglianza o di denunce.  Nello scorso mese di dicembre a Mesagne fu inaugurato un sistema analogo di videosorveglianza, ala presenza del sottosegretario all’Interno Alfredo Mantovano, con 24 telecamere finanziate con 350 mila euro dei fondi Pon sulla sicurezza messi a disposizione dal Ministero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brindisi, ospedale Perrino: turista lombardo positivo al Covid-19

  • Furgone si ribalta sull'autostrada: brindisino muore in Veneto

  • Spari contro il balcone di un'abitazione: feriti marito e moglie

  • Giovane malmenata in strada: carabiniere fuori servizio blocca fidanzato violento

  • Ostuni torna a popolarsi di vip, fra cantanti ed ex campioni del mondo

  • Mesagne, un tuffo nel blu: quando l’asfalto si fa tela

Torna su
BrindisiReport è in caricamento