“Fateli scendere”, volantini sulla facciata della prefettura: segnalata minorenne

Ben sette fogli A4, con copie di scritti riguardanti la questione migranti e presunti abusi e torture perpetrati da uomini in divisa

SAN PIETRO VERNOTICO - Avevano deciso di tappezzare l’ingresso della Prefettura di Lecce con volantini. Ben sette fogli A4, con copie di scritti riguardanti la questione migranti e presunti abusi e torture perpetrati da uomini in divisa. In calce, una firma, usando lo slogan “Fateli scendere” già sentito in questi giorni durante varie manifestazioni e flash mob in tutta Italia.

La recente questione della nave Diciotti e quella ancor più attuale della Sea Watch stanno spaccando l’opinione pubblica. E le iniziative si susseguono. Comprese quelle non proprio lecite. Come avvenuto due sere addietro, poco dopo le 18,30. L’idea di alcuni ragazzi, molto giovani, era senz’altro di suscitare scalpore, sfruttando proprio l’ingresso del Palazzo di governo. Quale migliore occasione di usare come “lavagna” la sede istituzionale per eccellenza, per giunta in un punto così trafficato come viale XXV Luglio?

Ma è chiaro che tutto sono passati, fuorché inosservati. L'iniziativa è stata fin troppo vistosa. Forse non avevano nemmeno piena cognizione dei rischi. E così, in breve sono arrivati sia gli agenti della Sezione volanti di polizia, sia la Digos. Pare che inizialmente fossero stati visti almeno tre giovani. Ma sul posto, gli agenti hanno trovato solo una ragazza di 16 anni, di San Pietro Vernotico. La quale si sarebbe assunta, da sola, la responsabilità del gesto di sfida. In effetti, non sembra sia parsa subito, pienamente consapevole che la questione sarebbe andata avanti. E’ scattata, infatti, una segnalazione per affissione abusiva. Era inevitabile. I fogli sono stati sequestrati. 

Potrebbe interessarti

  • La banana, un fabbisogno giornaliero

  • Dopo Ferragosto, in forma con la dieta detox

  • Smettere di fumare: trucchi e consigli per dire addio al tabacco

  • Topi, sporcizia e inciviltà: il parco del Cillarese sprofonda nel degrado

I più letti della settimana

  • Parcheggiatore stroncato da infarto nella movida delle discoteche

  • Si apparta con la moglie di un detenuto: mamma e figli lo pestano

  • Tragedia in spiaggia: anziano perde la vita mentre fa il bagno

  • Furti nelle auto parcheggiate sulla costa: scoperti i responsabili

  • Posti in spiaggia "prenotati": la Capitaneria sequestra tutto

  • Minorenni in coma etilico: controlli e multe a locali sulla costa

Torna su
BrindisiReport è in caricamento