Agenzia delle Entrate, Maccagnani in pensione dopo 40 anni di lavoro

Pianista e batterista per passione: partecipò al Festivalbar e a Sanremo con gli Opera

Vincenzo Maccagnani

BRINDISI – Quarant’anni di lavoro, scanditi dalla musica portata anche al Festivalbar e Sanremo. Grande passione di Vincenzo Maccagnani, brindisino, da oggi in pensione dopo una vita trascorsa al Catasto, come dipendente, poi diventato Agenzia del Territorio e infine Agenzia delle Entrate.

VINCENZO MACCAGNANI 1-2Maccagnani, 66 anni, chiude questo capitolo avendo maturato l’età pensionabile. “Sembra ieri quando iniziai a lavorare”, racconta. Il primo giorno di lavoro risale al 1978. “Era l’11 novembre, tra gioia ed emozione, ho mosso i primi passi nel mondo del lavoro”, ricorda. “E ho conosciuto colleghi e utenti che sono diventati la mia seconda casa”.

Sempre disponibile, negli ultimi anni ha lavorato nel settore Relazioni pubbliche, a stretto contatto con tecnici e professionisti alla ricerca di documenti e informazioni. Chi lo conosce da anni, racconta di non averlo mai visto imbronciato.

Nell’album dei ricordi oltre ai racconti di vita quotidiana trascorsa nel palazzo del Catasto, ci sono anche le foto che ricordano gli anni in cui Maccagnani ha fatto parte di un gruppo chiamato Opera, arrivato persino al Festival della canzone italiana e prima ancora all’appuntamento dell’estate con il Festivalbar.

vincenzo maccagnani stelle su di noi opera-2

 “Era il 1975”, ricorda Maccagnani, batterista della band di origine messinese. “E’ stata un’esperienza bellissima e indimenticabile”. Il brano del debutto si intitolava Donna di chi, poi incisero il singolo L’ho persa ancora e Stelle su di noi. I componenti della band, nel corso degli anni, hanno imboccato strade professionali differenti. Maccagnani ha continuato a suonare per passione, per divertimento, alternando la batteria al pianoforte, partecipando a diverse manifestazioni in provincia di Brindisi e non solo.

VINCENZO MACCAGNANI-2

Anno dopo anno ha collezionato otto lustri come dipendente pubblico. Quarant’anni di lavoro che sembrano essere volati.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Ciao Vincenzo, goditi la tua meritata pensione e grazie per la tua squisita disponibilità e per il servizio svolto a tutti noi cittadini

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Scu, il pentito: “Martena mi chiese di acquistare cocaina per 150mila euro”

  • Cronaca

    Rogo sospetto al rione Santa Chiara: due auto investite dalle fiamme

  • Cronaca

    Casa di riposo non autorizzata: disposta la chiusura, trasferiti 11 anziani

  • Cronaca

    Protestò nel salone di Palazzo di città, assolto dall’accusa di invasione di edificio

I più letti della settimana

  • Incidente sulla provinciale: giovane donna perde la vita sotto gli occhi del marito

  • Agguato nella movida. Spari tra la folla di giovani, un ferito

  • Infarto al lavoro, muore il gigante buono delle discoteche

  • Bimbo muore dopo il parto: indagati ginecologa e ostetrica per omicidio colposo

  • Furto al negozio Tally Weijl di Lecce: la polizia arresta tre giovani di Brindisi

  • Bomba nella notte in una tabaccheria del centro: danni ingenti e paura

Torna su
BrindisiReport è in caricamento