Violenza contro le ex compagne: un arresto e un ricovero in comunità

Un arresto e una misura cautelare alternativa per atti persecutori contro ex mogli e compagne, sono stato eseguiti dai carabinieri delle stazioni di Villa Castelli e Francavilla Fontana

Un arresto e una misura cautelare alternativa per atti persecutori contro ex mogli e compagne, sono stato eseguiti dai carabinieri delle stazioni di Villa Castelli e Francavilla Fontana. A Francavilla Fontana i militari hanno eseguito una ordinanza di applicazione provvisoria di misura di sicurezza di permanenza presso comunità psichiatrica, emessa dal gip del tribunale di Brindisi nei confronti di un 54enne del posto.

Il provvedimento è scaturito dalla segnalazione alla procura della Repubblica di Brindisi effettuata sempre dai carabinieri della stazione di Francavilla Fontana a seguito dei gravi indizi di colpevolezza emersi a carico dell’uomo, in seguito alla denuncia querela sporta dalla ex moglie per atti persecutori, ingiuria e minaccia. Dopo le formalità di rito l'uomo è stato tradotto, su disposizione dello stesso gip, presso una comunità di Latiano, dove sarà sottoposto ad opportune terapie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri della stazione di Villa Castelli invece hanno tratto in arresto in flagranza di reato un 28 del luogo, già noto alla giustizia, per violazione di domicilio e percosse. Il giovane, per futili motivi connessi a una richiesta della ex compagna, la percuoteva violando il domicilio e danneggiando alcune suppellettili. L’immediato intervento dei carabinieri consentiva agli stessi militari, in in basse alle nuove normative  contro la violenza sulle donne, che consentono l’arresto in flagranza di reato anche in assenza di denuncia della vittima, accertata la presenza dell’interessato in evidente stato di agitazione all’interno dell’abitazione della vittima, lo bloccavano e su decisione del pm di turno lo sottoponevano agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assalto al blindato Cosmopol, gli arresti della banda

  • Si accascia in spiaggia e muore, tragica domenica per un anziano francavillese

  • Alle rapine con la mamma: colpi ai distributori, quattro arresti

  • Spesa vip per lo scrittore e conduttore Fabio Volo, in relax nei trulli

  • Moto fuori controllo sulla provinciale: un giovane perde la vita

  • I 100 anni di Giovanni Saracino: ha combattuto la seconda guerra mondiale

Torna su
BrindisiReport è in caricamento