Anziano ai domiciliari per truffa esce per fare due passi: arrestato

Sta scontando il residuo di una condanna di 15 anni per truffa. Ora è accusato di evasione

SAN DONACI - I carabinieri della stazione di San Donaci hanno arrestato per evasione dalla detenzione domiciliare l’86enne del posto Salvatore Simone. L’anziano è stato sorpreso a spasso in via Solferino senza giustificato motivo. Parlava con un conoscente.

Simone sta scontando il residuo di una condanna di 15 anni e sei mesi di detenzione per reiterate truffe, ricettazioni ed evasioni dagli arresti domiciliari, commesse in San Donaci, Torre Santa Susanna e Brindisi nell’arco temporale che va dal 2000 al 2014.

Le truffe sono state perpetrate nei confronti di alcuni cittadini extracomunitari ai quali aveva promesso la locazione di un appartamento non di sua proprietà. Si era fatto consegnare alcune mensilità anticipate, senza poi che i locatari perfezionassero il contratto. In un’altra circostanza si era interessato, dietro compenso, di alcune istanze formulate alla Prefettura da parte di soggetti extracomunitari, finalizzate a regolarizzare alcune istanze riguardanti la posizione di lavoratori stranieri per l’emersione dal lavoro irregolare. Per quanto riguarda le truffe le ha commesse con assegni provenienti da furto ed erano finalizzate all’acquisto di autovetture.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giallo di Ceglie: i due rumeni si sarebbero uccisi a vicenda

  • Incidente sulla circonvallazione: giovane motociclista in ospedale

  • Inseguimento si conclude con scontro frontale: un arresto

  • Grave aggressione contro operatori del 118: danneggiata un'ambulanza

  • Incidente sulla superstrada, auto contro alberi: grave un giovane

  • Sacra Corona: Raffaele Renna sottoposto a regime di carcere duro

Torna su
BrindisiReport è in caricamento