Emiliano: "Andate a donare il sangue". Stanziati 1,5 milioni per emergenza neve

Scorte carenti a causa del maltempo: "Voglio davvero chiedere a tutti quelli che possono arrivare ai centri di raccolta sangue di farlo rapidamente"

Il presidente Emiliano, oggi nuovamente a Santeramo per l’emergenza neve, mentre i volontari della Protezione civile sono al lavoro per liberare una stradina per prendere una signora che deve recarsi all’ospedale, ha dichiarato: “Colgo l’occasione per fare un appello: non c’è più sangue sufficiente, perché i donatori non riescono ad arrivare ai centri trasfusionali".

"Voglio davvero chiedere a tutti quelli che possono arrivare ai centri di raccolta sangue di farlo rapidamente. Voglio chiedere ai militari, alle forze dell’ordine, a tutti coloro che possono dare una mano, di aumentare il livello delle donazioni. Siccome il problema si sta verificando in tutta Italia, non possiamo neppure contare sulle altre regioni. Serve uno sforzo particolare per tutti i pugliesi: chi può, si rechi ai centri di donazione sangue e ci dia una mano per favore”. Rivolgendosi ai pugliesi ha concluso: “State combattendo benissimo questa battaglia contro la neve, adesso ci serve una mano per il sangue”.

Sempre a Santeramo, Emiliano  ha firmato il decreto per lo stato di emergenza regionale.   “Oggi – ha detto – dopo l’arrivo Michele Emiliano-7dell’Esercito, dei Vigili del Fuoco, della Protezione civile, di ulteriori distaccamenti di Carabinieri e Polizia municipale di Bari, di tanti volontari, finalmente è stato organizzato il lavoro da parte del Comune di spazzamento delle strade del centro. Siamo qui a sorvegliare a vigilare che tutto avvenga regolarmente e velocemente. Capisco che anche altri comuni avrebbero voluto la presenza del presidente della Regione, ma è stato qui il punto di maggiore crisi e qui mi sono dovuto fermare. Tra qualche ora andrò anche a Laterza e a Ginosa, dove i sindaci sono stati veramente in gamba: andrò a ringraziarli per il lavoro che hanno fatto”.

Con il decreto firmato oggi, Emiliano ha dichiarato lo stato di emergenza su tutto il territorio regionale, con un primo stanziamento di 1,5 milioni di euro. E’ stato assunto dal presidente il coordinamento istituzionale delle attività finalizzate a superare l’emergenza, con l’obiettivo di favorire l’esecuzione degli interventi necessari e predisporre la ricognizione del fabbisogno delle risorse finanziarie. Qualora fosse necessario l’intervento dello Stato per la gravità dell’evento, con successivi atti saranno assunte le necessarie iniziative per richiederlo tramite il riconoscimento dello stato di emergenza nazionale.

Ai datori di lavoro dei volontari attivati per l’emergenza e iscritti negli appositi registri saranno riconosciuti i relativi benefici di legge. Il dirigente regionale della Protezione civile predisporrà la ricognizione delle risorse finanziarie necessarie, con gli interventi realizzati dagli enti locali, le attività di somma urgenza per il ripristino della funzionalità urbana e extraurbana, le attività di ripristino delle infrastrutture a rete (elettricità, gas, acqua e fogna, telecomunicazioni, trasporti, vie).

È stata fatta una deroga alle modalità di smaltimento delle carcasse degli animali di allevamento.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Abusano di un giovane che aspetta il pullman e poi fuggono: trovati e arrestati

    • Cronaca

      Moglie e figlia si rifugiano in casa: anziano armato di machete tenta di sfondare la porta

    • Cronaca

      Cimitero: ecco il bando da 6-9 mesi, in attesa dell'affidamento alla Multiservizi

    • Cronaca

      Sanitaservice: ripristinate le indennità su tre turni a tutto il personale

    I più letti della settimana

    • Dopo incidente consegna la droga ai soccorritori: erano finanzieri

    • Abusano di un giovane che aspetta il pullman e poi fuggono: trovati e arrestati

    • Colpo fallito in gioielleria, la titolare: "Vattene che stanno arrivando i carabinieri"

    • Cade da un'impalcatura mentre lavora: grave giovane operaio

    • Trovato sulla litoranea con una tonnellata di marijuana: scoperto e arrestato

    • Scu, estorsione ai giostrai di San Teodoro: anche il Comune di Brindisi parte civile

    Torna su
    BrindisiReport è in caricamento