Un architetto latianese nelle zone terremotate per aiutare la popolazione

Anche un architetto di latiano, Anna Pagliara, si è unito al team di tecnici che si trovano presso le zone colpite lo scorso 24 agosto dal terremoto

L'architetto Anna Pagliara

LATIANO – Anche un architetto di latiano, Anna Pagliara, si è unito al team di tecnici che si trovano presso le zone colpite lo scorso 24 agosto dal terremoto per effettuare delicati accertamenti volti a verificare l'agibilità delle costruzioni danneggiate dal sisma.  

Da varie parti d’Italia sono partiti per Amatrice, Arcuata, Accumoli e le altre comunità devastate dal sisma alcuni professionisti altamente qualificati della Protezione Civile, i quali stanno conducendo rigorosi accertamenti al fine di garantire la sicurezza della popolazione. 

La Pagliara ha raggiunto nella giornata odierna (13 settembre) i centri ancora disseminati di macerie. La stessa ci tiene a sottolineare che il suo impegno, come quello degli altri tecnici impegnati nella stessa operazione, è gratuito ed è espressione di puro volontariato.

Interrogata sui motivi che la spingono a partire dalla Puglia per raggiungere i luoghi devastati dal sisma, risponde: “Semplicemente credo che dare il mio contributo professionale per aiutare chi è stato così duramente colpito risponda ai miei doveri di cristiana e di cittadina”.

Fede e passione civile, dunque, muovono i passi della latianese. E la comunità latianese non può non essere orgogliosa di ospitare persone così, capaci di mettere gratuitamente il loro impegno al servizio della collettività.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Corruzione Enel: dipendenti indagati licenziati, dirigenti trasferiti

  • Cronaca

    “Porta ottomila euro domani, altrimenti bruciamo tutto”

  • Cronaca

    Le mani della Scu sul fotovoltaico, nove condanne definitive e una annullata con rinvio

  • Cronaca

    Rapina in gioielleria al centro commerciale, pene ridotte in appello

I più letti della settimana

  • "Niente posto per mio figlio. Sembrava di essere in un film di guerra"

  • Estorsioni, rapine, droga e Kalashnikov: undici arresti

  • "Un grosso felino nelle campagne": ricerche tra molti dubbi

  • Mamma e figlia senza casa e senza lavoro: "Aiutateci, siamo disperate"

  • Rapina nella farmacia comunale: banditi armati di coltello, due feriti

  • “Festa patronale, biglietti gratis sennò benzina”: estorsione di stampo mafioso ai giostrai

Torna su
BrindisiReport è in caricamento