Arrestato per stalking: bisognerà sentire la parte lesa

BRINDISI – Molestie e violenza privata. Era il 30 maggio del 2008 quando Massimo Lavino, 50 anni, di Brindisi, fu arrestato dai poliziotti della Squadra mobile a seguito della denuncia di una donna di Brindisi, A. C., vedova, che l’uomo per mesi perseguitò. Oggi il processo è stato aggiornato. Bisognerà sentire la parte lesa e poi ci sarà la sentenza.

BRINDISI – Molestie e violenza privata. Era il 30 maggio del 2008 quando Massimo Lavino, 50 anni, di Brindisi, fu arrestato dai poliziotti della Squadra mobile a seguito della denuncia di una donna di Brindisi, A. C., vedova, che l’uomo per mesi perseguitò. Le prove messe assieme dai poliziotti furono schiaccianti. Misero sotto controllo le utenze telefoniche del persecutore e della vittima. Nel corso di una giornata Lavino faceva anche 50 telefonate alla donna. Rivolgendole frasi offensive, il più delle volte volgari.

Nell’udienza di oggi, tenuta dinanzi al giudice monocratico Cacucci, sono stati sentiti i verbalizzati. La parte lesa non si è presentata. Ancora non ha cancellato dalla sua mente tutto quello che è stata costretta a subire da quando aveva conosciuto Lavino. Una normale amicizia, senza nessun obiettivo secondario. Ma non per l’uomo che comincia a premere perché non si accontenta e vorrebbe avere rapporti sessuali. Le cose precipitano e la donna il 15 aprile 2008 si presenta ai poliziotti. E’ stata malmenata. Presenta denuncia contro Lavino. L’ispettore Carmelo Guglielmi e la sua squadra iniziano a lavorare sulla vicenda coordinata dal sostituto procuratore Silvia Nastasia che chiede la custodia cautelare nei confronti dell’uomo. Il giudice per le indagini preliminari Antonia Martalò emette il provvedimento e l’uomo viene arrestato e successivamente rinviato a giudizio. Oggi il processo è stato aggiornato. Bisognerà sentire la parte lesa e poi ci sarà la sentenza. L’imputato è difeso dall’avvocato Orazio Vesco.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabiniere contromano, un morto e due feriti: arrestato

  • Cattivi odori dalla lavatrice: alcuni rimedi naturali per eliminarli

  • Incidente mortale sulla superstrada: lunedì i funerali del dipendente comunale

  • Falso allarme bomba: tribunale di Brindisi evacuato per due ore

  • Violento scontro fra auto e scooter a Brindisi: grave un 15enne

  • Temporali e scirocco: allerta meteo gialla per Brindisi e Salento

Torna su
BrindisiReport è in caricamento