Spaccio di hashish e rapine: condanne definitive e arresti

In carcere Giovanni Pagano, 29 anni, di Torre Santa Susanna, e Vincenzo Tramontano, alias il "Napoletano, coinvolti in due inchieste dei carabinieri

Arriva il conto della giustizia, dopo condanne definitive, per un brindisino coinvolti in una inchiesta dei carabinieri per spaccio di droga. Per un altro brindisino il trasferimento in carcere è stato disposto dopo che i militari hanno accertato una serie di violazione agli obblighi ai quali era stato sottoposto in seguito all'arresto per rapine in esercizi commerciali.

Torre Santa Susanna

A Torre è stato arrestato Giovanni Pagano, 29 anni, condannato a di quattro anni, otto mesi e 14 giorni, essendo diventata definitiva e non più impugnabile la pena. Gli episodi di spaccio contestati si riferiscono all’agosto del 2010, quando i militari trovarono  12 grammi di hashish suddivisi in dosi  nascosti nello scaldino del bagno, 6 grammi di marijuana, 4 vasi con piantine e un bilancino di precisione. Nel luglio 2014, inoltre, venne trovato in possesso di 500 grammi di marijuana, nonché di una pistola scacciacani marca “Bruni” modello P4 priva di tappo rosso.

Oria 

In carcere è finito anche Vincenzo Tramontano, alias il Napoletano, accusato di aver commesso rapine per oltre quattro mesi dal dicembre 2017 al all’aprile 2018: è stato ritenuto responsabile di 12 colpi a mano armata consumati nelle province di Brindisi e Taranto. Il Giudice per le indagini preliminari, sulla scorta delle risultanze fornite dai carabinieri di Oria, ha accertato la violazione delle prescrizioni imposte e per questo  ha disposto l’aggravamento della misura cautelare.

Tramontano venne arrestato nel maggio 2018, dai carabinieri del nucleo investigativo di Brindisi e della compagnia di Francavilla Fontana, in esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Brindisi, su una serie di rapine in attività commerciali fra dicembre 2017 e aprile 2018. Nove rapine  commesse in provincia di Brindisi: Torre Santa Susanna (3 eventi), Cellino San Marco, Villa Castelli, Erchie, Francavilla Fontana, San Michele Salentino, Carovigno e tre in provincia di Taranto: San Giorgio Jonico, Uggiano Montefusco e Grottaglie. Per rapine, nel mese di gennaio scorso è stato condannato con il giudizio abbreviato alla pena di anni 6 di reclusione.

Mesagne

Un ordine di esecuzione pena è stato notificato dai carabinieri di Mesagne ad Antonio Rosario Stranieri 64 anni: deve espiare la pena di 2 anni in regime di detenzione domiciliare, per  invasione di edifici, furto, ricettazione ed evasione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio Carvone: nuovi arresti per una sparatoria

  • Violento scontro fra auto e scooter a Brindisi: grave un 15enne

  • Bollo auto non pagato: condono per importi fino a 1000 euro

  • Schiva una coltellata e costringe il bandito a mollare il bottino

  • Minacce e fucilata tra i bambini prima dell'agguato mortale

  • Colto da malore nelle campagne: pensionato ritrovato privo di vita

Torna su
BrindisiReport è in caricamento