Abusi sessuali su un ragazzino di 12 anni: arrestato 70enne

Ai domiciliari un ostunese dopo la denuncia dei familiari del minore. Le violenze anche nel locale commerciale dell'uomo

OSTUNI - Abusi e violenze a sfondo sessuale nel locale in cui l'estate dava una mano e in una casa di campagna. Un incubo vissuto ripetutamente da un ragazzino di 12 anni e denunciato lo scorso mese di febbraio dai suoi familiari, sino ad arrivare all'arresto: ai domiciliari è finito un ostunese che ha più di 70 anni, G.D (le sue iniziali), incensurato, titolare di un locale commerciale, accusato anche di corruzione di minore e di sequestro di persona.

L'arresto

L'arresto è stato eseguito nella mattinata di oggi, 16 marzo 2019, dagli agenti del commissariato della Città Bianca. Gli stessi che hanno raccolto il grido d'aiuto dei familiari del ragazzino, dopo aver scoperto tutto. Il minore aveva conosciuto l'uomo nell'estate di tre anni fa e gli dava una mano nel locale.  L'ordinanza di custodia cautelare è stata firmata dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Brindisi, Maurizio Saso, su richiesta del sostituto procuratore Giovanni Marino.

Gravi indizi di colpevolezza ed esigenze cautelari attuali sono alla base del provvedimento nel quale il gip ha ricostruito la terribile vicenda, partendo dal racconto delle violenze. Stando a quanto è emerso, tutto sarebbe iniziato del 2016 e sarebbe andato avanti sino ad aprile 2018. Ci sarebbe stato anche un ennesimo tentativo di avvicinare il minore qualche giorno addietro. Circostanza che ha confermato l'attualità del pericolo di reiterazione del reato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le accuse

L'ostunese nei prossimi giorni affronterà l'interrogatorio di garanzia dinanzi al gip. E' accusato di "violenza sessuale, corruzione di minorenne e sequestro di persona aggravati poiché costringeva il ragazzino a rimanere chiuso con lui  all’interno di una stanza, abusando della vittima". 
Gli episodi di abusi  ricostruiti e contestati dagli agenti del commissariato sono diversi.  L'indagato è ristretto nella sua abitazione, con divieto di comunicazione, eccezione fatta che con i familiari conviventi.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Traffico internazionale di sostanze stupefacenti: nove arresti

  • Coronavirus, nell'ospedale Melli cinque operatori sanitari e un paziente positivi

  • Agguato al rione Sant'Elia: giovane automobilista ferito alla gamba

  • Covid-19, anche un ricercatore di Francavilla a caccia della cura

  • Tenta rapina in rivendita di pane, il titolare reagisce e lei fugge: denunciata

  • San Vito dei Normanni. Carabiniere fuori servizio blocca corsa clandestina, due giovani denunciati

Torna su
BrindisiReport è in caricamento