Assalto al bancomat con l'esplosivo

PEZZE DI GRECO – Solo una settimana, il tempo forse di organizzare un nuovo colpo, che la banda del bancomat torna a colpire. Questa volta nel mirino la postazione di Pezze di Greco della filiale della Banca di Credito Cooperativo di Locorotondo.

Assalto a un bancomat di Pezze di Greco (Go Fasano)

PEZZE DI GRECO – Solo una settimana, il tempo forse di organizzare un nuovo colpo, che la banda del bancomat torna a colpire. Questa volta nel mirino la postazione di Pezze di Greco, ancora una volta, come sabato scorso a Torre Canne, il bancomat della filiale della Banca di Credito Cooperativo di Locorotondo. Il colpo pare abbia fruttato 70mila euro, che a quanto pare non sarebbero nemmeno rimasti macchiati dall'inchiostro del sistema anti furto presente nelle casseforti.

Il bancomat è stato aperto con esplosivo e sembra che il dispositivo macchiasoldi non sia entrato in funzione. Sul posto si sono recati i carabinieri della compagnia di Fasano e quelli della locale stazione. Sembrerebbe, da una prima ricostruzione dei fatti, che ad agire sia stato un gruppo di 3-4 persone che ha raggiunto l'istituto di credito di via Pastrengo a pochi passi da piazza XX settembre, a bordo di un'Audi.

I banditi questa volta il piano se lo sono studiato alla perfezione ed è riuscito. E anche in pochi minuti. Sono giunti in via Pastrengo intorno alle 4,40, dopo aver forzato la porta di ingresso che conduce all'interno della banca hanno raggiunto il retro del bancomat e vi hanno piazzato dell'esplosivo. In pochi secondi la cassaforte si è aperta, i ladri hannopreso i soldi e sono fuggiti. Pochi minuti dopo sul posto sono arrivate le guardie giurate e i carabinieri, attirati dall'entrata in funzione del sistema di allarme, ma il furto ormai si era concluso con successo.

Al vaglio degli investigatori ci sono le registrazioni dei sistemi di videosorveglianza non solo della banca ma che di tutte le abitazioni e attività commerciali che sono dotate di telecamere. Individuare il tragitto dell'Audi potrebbe essere utile alle indagini. Potrebbe essere le la stessa vettura filmata anche in registrazioni precedenti.

Saranno visualizzati anche i fotogrammi degli ultimi giorni, non si esclude che i banditi, nell'organizzazione del colpo non abbiamo visitato la filiale da semplici clienti eseguendo i sopralluoghi necessari per eseguire il furto. Il colpo al bancomat di Torre Canne, messo a segno all'alba di sabato scorso, fruttò 27mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morta la mamma di Albano Carrisi, la sua "origine del mondo"

  • I fratelli Gargarelli di Brindisi conquistano la finale di Tu sì que vales

  • Bomba, sindaco firma ordinanza per evacuazione: denuncia per chi resta

  • Maxi carico di droga al largo di Brindisi: arrestato uno scafista

  • Bomba, per l'evacuazione 300 brandine nelle scuole. Previsti colazione e pranzo

  • Bomba, svincoli chiusi e percorsi obbligatori: così cambierà la viabilità

Torna su
BrindisiReport è in caricamento