Autorità portuale, nominato il segretario generale: arriva da Ancona

Tito Vespasiani, 56 anni, subentra a Salvatore Giuffrè. E' stato comandante del porto di Ortona e docente presso l'Accademia navale di diritto della navigazione. Scelto fra 14 candidati

BRINDISI – Non è brindisino, ma arriva da Ancona il nuovo segretario generale dell’Autorità di sistema portuale del Mare Adriatico Meridionale: Tito Vespasiani, 56 anni, è stato scelto nel primo pomeriggio di oggi, 11 gennaio 2018. Il Comitato di gestione dell’Ente ha selezionato e nominato il professionista tra le 14 candidature presentate da Patroni Griffi. Il mandato dura quattro anni.

La nomina

TITO VESPASIANI-2A fare la differenza rispetto agli altri aspiranti all’incarico, ricoperto ad intermin e a titolo gratuito da Salvatore Giuffrè, è stato il curriculum di Vespasiani, già segretario generale presso l’Authority di Ancona, comandante del porto di Ortona e docente dell’Accademia navale di diritto della navigazione. Studi, titoli ed esperienza di settore. L’uomo giusto. Al presidente Ugo Patroni Griffi il consorzio degli operatori portuale di Brindisi, riuniti sotto la sigla Ops aveva chiesto di prendere in considerazione lo scalo della città proponendo all’unanimità il nome di Nicola Zizzi, dirigente del Comune di Brindisi, già capo di Gabinetto della sindaca centrista Angela Carluccio e nominato componente del Comitato, salvo poi decidere di fare un passo indietro per evitare di incappare in una situazione di incompatibilità.

La soddisfazione degli operatori portuali del Salento

Il curriculum

Niente da fare, quindi, per la “voce” brindisina. Inizia da oggi l’era di Vespasiani, nato a San Benedetto del Tronto e residente a Ancona, laureato in Giurisprudenza a Macerata con il massimo dei voti e la lode con tesi su “Il sistema di pubblicità dell’impresa commerciale”, dopo la formazione classica. Ha conseguito, come si legge nel curriculum agli atti, la specializzazione in Diritto internazionale del Mare e legislazione comunitaria marittima presso la II università di Roma-Tor Vergata e ulteriore specializzazione in Pubbliche relazione.

Il neo segretario dell’Autorità portuale ha conseguito anche l’attestato di formazione presso la scuola superiore di Amministrazione pubblica ed Enti locali di Roma, nonché ulteriori attestati presso istituti di formazione giuridica. Ha una “discreta conoscenza scritta e parlate delle lingue inglese e francese”.

Il primo incarico lavorativo è stato ricoperto presso la Corte militare di Appello di Roma come cancelliere, da gennaio 1986 sino a ottobre dello stesso anno, successivamente vince il concorso per la nomina a sottotenente di vascello del corpo delle Capitanerie di porto. L’anno successivo partecipa a una crociera di istruzione su nave mercantile nel corso della quale visita i porti di Los Angeles, San Francisco, Portland, Seattle e Vancouver.

Al rientro presta servizio, sino al ’92, come ufficiale presso la capitaneria di porto di Ancona, occupandosi di amministrazione del Demanio marittimo, Affari legali, contenzioso e servizi portuali. Contestualmente inizia a insegnare presso l’Accademia navale di Livorno con incarico di docenza in Diritto della navigazione e diritto internazionale del mare, collaborando anche con il gruppo di insegnamento di materie giuridiche e amministrative per l’aggiornamento dei testi editi dalla stessa Accademia.

Dal ’94 al 96 è stato comandante del porto di Ortona, in provincia di Chieti. L’anno successivo entra nell’Autorità portuale di Ancona come dirigente dell’area amministrativa e dal 2007 è stato segretario generale, prima supplente e poi effettivo per due mandati. Vespasiani, infine, ha all’attivo diverse pubblicazioni, tra le quali ci sono “Le inchieste sui sinistri marittimi” e le “Ipotesi di piano di emergenza per smaltimento di rifiuti tossici e nocivi stivati su nave e ancora un Glossario dei termini economici e giuridici dei porti, dei trasporti marittimi e della logistica portuale.

Il presidente Patroni Griffi

Queste le prime dichiarazioni del presidente dell'Ente Ugoi Patroni Griffi: “Ringrazio per l’ottimo lavoro svolto fino ad oggi il segretario generale uscente, ammiraglio Salvatore Giuffrè il quale, in un delicato momento di transizione determinato dalla nascita delle nuove Autorità di sistema portuali, si è speso con energia e abnegazione in favore dell’Ente. Sono, altresì, convito che le capacità umane e professionali di Tito Vespasiani, nonché la sua grande esperienza nel comparto marittimo saranno essenziali per la crescita e lo sviluppo dei nostri porti. A lui va il mio miglior augurio di una proficua e sinergica collaborazione.”  L’insediamento del nuovo segretario generale avverrà a breve, una volta esperite le formalità di rito relative ai suoi impegni professionali ad Ancona. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz dei carabinieri contro la Scu: 37 arresti per droga, armi ed estorsioni

  • Incidente nella notte, quattro giovani feriti. "Ringrazio i medici"

  • Cellino, nuovo boato nella notte: bomba carta fatta esplodere per strada

  • Operazione Synedrium: i pizzini, le armi e il ruolo delle donne

  • Brindisi: tentatato suicidio in carcere. Detenuto salvato da un agente

  • Dramma a Savelletri: cadavere di un uomo ritrovato sugli scogli

Torna su
BrindisiReport è in caricamento